fbpx
23 Agosto 2019
Ville&Casali
Storie

Cantina Novelli: un progetto ambizioso

A capo di Cantina Novelli, Stefano Novelli è sempre stato un grande appassionato di vino sin da quando era a capo del gruppo alimentare. Il passo per dare vita alla propria cantina, dunque, è stato breve ma non dettato semplicemente dal desiderio di avere il “proprio” vino, bensì da quello di valorizzare il territorio di Montefalco e, soprattutto, di proporre grandi vini accessibili a tutti.

Da qui, la nascita di un progetto che ha portato oggi la Cantina Novelli ad avere 100 ettari di selezionatissimi vigneti sia a Montefalco sia a Spoleto, nonché una cantina moderna ma non meno affascinante. Una delle idee di Stefano Novelli, infatti, è che la struttura sia aperta a tutti e durante tutto l’anno, con programmi di visite e degustazioni guidate, suddivisi tra neofiti e appassionati.

[nggallery id=162 rel=lightbox]

Con un consulente del calibro del prof. Scienza, inoltre, la Cantina Novelli non si è limitata al Sagrantino di tradizione, ma ha anche varato un ambizioso programma per la riscoperta della varietà autoctona Trebbiano Spoletino, oltre ad aver avuto il coraggio di esplorare nuove strade che hanno portato alla spumantizzazione dei due vitigni con un blanc de blancs e un rosé. Il forte legame con il Sagrantino e il Trebbiano Spoletino, poi, è evidenziato dalle due sale omonime nella cantina, la prima, con vista sui vigneti, dedicata al ristorante e la seconda alle degustazioni.

Ancora più suggestiva è la barricaia, sotto le cui volte si possono degustare i vini immersi tra le piccole botti: dalle tre etichette della linea Classica (Sagrantino e Rosso di Montefalco e Trebbiano Spoletino) agli spumanti, fino ai più moderni della linea Cube.

Nei pressi della cantina, infine, Novelli possiede due affascinanti Relais, ma… questa è tutta un’altra storia.

di Alberto Lupetti

Leggi la scheda e contatta Cantina Novelli

Altre letture consigliate

Carpineto stupisce di nuovo con il Chianti Classico

Redazione Ville&Casali

Viaggio nel cuore dell’Umbria: da Spoleto a Torgiano

Ludovica Amici

Come allestire la cantina per il vino

Giorgia Marino