Il progetto per la casa vacanze di Syros degli architetti di Block 722


Sulla collina di Kokkina, nella parte orientale dell’Isola di Syron, in Grecia, si può godere di una vegetazione quasi incontaminata e della distesa del Mar Egeo ai propri piedi. Proprio in questi luoghi, accanto al villaggio di Finikas, Ilektra ha costruito una casa che potesse avere lo spazio sufficiente per […]

Sulla collina di Kokkina, nella parte orientale dell’Isola di Syron, in Grecia, si può godere di una vegetazione quasi incontaminata e della distesa del Mar Egeo ai propri piedi. Proprio in questi luoghi, accanto al villaggio di Finikas, Ilektra ha costruito una casa che potesse avere lo spazio sufficiente per la propria famiglia e per i suoi numerosi ospiti, con un’ampia area circostante, affinché ognuno goda della propria privacy. A convincere la donna a lasciare Monaco è stato il suo amico Jorge, ora diventato il suo vicino di casa.

Il progetto dello studio Block 722: gli esterni

La casa è stata costruita partendo dal corpo principale e aggiungendo, solo in seguito, un’ala collegata all’edificio sulla collina. Entrambe le strutture della residenza fronteggiano il mare e creano un angolo interno che dà forma a una piazza, nella quale sono presenti una piscina e una zona relax. Questa casa ha degli aspetti molto suggestivi, in special modo, gli ambienti esterni nei quali vengono organizzate spesso delle feste. La proprietaria ha raccontato a Ville&Casali come la piazza esterna tra le due costruzioni, sia l’ideale per godersi il fresco e ballare. L’architetto a cui è stato affidato il progetto si chiama Sortis Tsergas, fa parte dello studio Block 722 di Atene e ha dichiarato di aver pensato proprio alla piazza di un villaggio per la creazione di uno  spazio esterno, ideale per una casa vacanze. Per accogliere le richieste dei clienti e soddisfarli, inoltre, i progettisti hanno fatto ricorso alle tradizioni dell’architettura greca, sia per i luoghi esterni che per quelli interni, creando archi, scale, terrazze sul tetto e corridoi stretti. Anche nella scelta dei materiali, hanno puntato molto l’attenzione sulla qualità del prodotto, che implicano, quindi, una maggiore resistenza e durata nel tempo.

Dietro un piccolo arco nella “piazza del villaggio”, sbuca un vicoletto che conduce alla zona principale della casa e alla piscina Jacuzzi. Nonostante qui l’architettura sia amichevole, il messaggio che trasmette è ben chiaro sulla parte destinata alla zona privata della residenza. La terrazza si raggiunge tramite una scala a chiocciola e una volta arrivati fin su, l’impressione che si ha è di avere una completa intimità e un’inverosimile vicinanza con il cielo, specialmente di notte, mentre, di giorno, stendersi sui muretti pieni di cuscini è il modo più piacevole per prendere la tintarella.

Il progetto di Block 722 per gli interni

Il soggiorno con il camino è accessibile direttamente dalla piazzola esterna, la zona notte, al contrario, tranne che per la stanza padronale, è tagliata fuori dal complesso dell’edificio principale. L’interior designer, Katja Margaritoglou, anche lei del Block 722, si è ispirata a sua volta alla tradizione greca per arredare l’interno della casa, realizzando delle alcove in muratura in cui poter riposare al fresco. La boiserie delle pareti sembra fatta con residui di relitti galleggianti, ma, in realtà, l’interior designer, ha usato listoni nuovi di legno che ha dapprima dipinto più volte con vernici lucide e, successivamente, con una tecnica artificiale, li ha fatti stagionare. La designer, insieme ai suoi clienti, si è occupata anche della cucina, decorandola con rivestimenti di piastrelle disegnate da lei stessa. Questo particolare dettaglio fa parte di un metodo locale di design che vede protagonista, tra le altre cose, il blu nella scelta dei colori per gli accessori che completano la casa vacanze. Gli architetti hanno pensato anche alla vita privata della famiglia, disegnando per loro una zona pranzo che si incastrasse, in modo riservato, nell’angolo interno che si forma nella struttura a “L”  della residenza.

La casa di Ilektra sembra un luogo per vivere una doppia vita: intima e riservata per quattro persone, ma altrettanto confortevole e comoda per accogliere i numerosi ospiti della famiglia.

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.villeecasali.com/home/wp-content/themes/originmag/single.php on line 234

LOCALIZZAZIONE DEL PROGETTO

OPERE E ARREDI