La quotidianità immersa nell’interior design


Famosa per i suoi vini, la città di Bordeaux è anche il luogo dove si possono ammirare le strade più caratteristiche della Francia, con molti edifici storici che con le loro facciate raccontano l’architettura del diciottesimo secolo. In uno dei quartieri più esclusivi sorge la magnifica casa di Ludivine e Stéphan Degas e dei loro cinque figli. Una dimora che mette in luce un’elegante tavolozza di tinte tenui, delicati tocchi decorativi e una propensione per l’industrial design. Vera e propria autodidatta, Ludivine ha una spiccata passione per l’architettura e l’interior design. Di tanto in tanto si occupa di progetti di ristrutturazione insieme al marito Stéphane che possiede un’azienda per la lavorazione dei metalli. Per questa coppia trasformare case abbandonate in dimore confortevoli e di stile è una s da sempre entusiasmante!

Alcuni anni fa, Ludivine e Stéphan cercavano un nuovo nido per la loro famiglia. Ludivine a Ville&Casali spiega:

Il gusto di cambiare, la passione per un nuovo progetto di ristrutturazione e di decorazione, ci indussero ad abbracciare la sfida. La casa era in buono stato, ma richiedeva una ristrutturazione totale per adattarla alla vita familiare. Abbiamo solo tenuto le mura e il tetto, tutto il resto è nuovo.

– precisa Ludivine. Il lavoro è durato nove mesi. Non sono mancate le difficoltà.

La più difficile è stata quella di abbassare il pavimento della parte posteriore della casa in modo da creare un altro piano (per collocare il letto della glia più piccola) e non dover toccare il soffitto. Quando abbiamo iniziato a scavare ci siamo accorti che il terreno era roccioso e pieno di calcinacci e abbiamo scoperto addirittura dei vecchi cunicoli.

Il resto della ristrutturazione è stato semplice. Ludivine, che sin dall’inizio aveva chiaro in mente il progetto sorride e aggiunge:

I miei ragazzi e i loro amici ci hanno aiutato a demolire i muri . Volevo che ognuno di noi avesse il proprio spazio. La casa doveva rivelarsi aperta, ma anche intima. Mi piacciono le case fluide con open spaces e che offrono intimità allo stesso tempo. Per esempio, abbiamo costruito un camino tra la cucina e il soggiorno. Abbiamo creato diversi livelli unendo con le scale il soggiorno, la cucina e la sala da pranzo.

Tutte le verande e le finestre sono state realizzate dall’azienda di Stéphane, l’Atélier de Steel. Per rendere più confortevole l’interno e controbilanciare i materiali freddi, come il cemento o l’acciaio, Ludivine ha usato molti mobili e accessori in legno naturale o grezzo, tessuti naturali come il lino e molti cuscini!

Mi piace un’atmosfera insieme calda e chic. Usare materiali semplici e colori naturali. È stato il primo obiettivo di questa casa!

– spiega ancora Ludivine che ama creare atmosfere raffinate con profumi delicati per mezzo di candele o fiori freschi raccolti nel proprio giardino. Sin da ragazza ha dimostrato di possedere una vena artistica e quando si tratta di arredare una casa le sue passioni si sprigionano. Ama anche la fotografia, come si vede dalle foto in bianco e nero che decorano la sua casa.

Ovunque getto lo sguardo, deve apparire un’immagine di architettura

– dice la giovane signora che ama mescolare gli stili e che si ispira a un oggetto per decorare una stanza, come può essere un cestino marocchino per il pane o uno specchio vintage. Le piace anche trarre ispirazione dai viaggi, dai libri, dalle riviste di arredamento. Una tavolozza di diverse tonalità di grigio chiaro si adatta all’età della casa e costituisce lo scenario perfetto per la collezione di oggetti vintage e mobili contemporanei o di stile industrial. All’esterno, un giardino di 250 mq ospita una piscina di color turchese collocata contro una parete di fiori di gelsomino.

Uno spazio di gioco per i ragazzi ma anche un luogo per godere il fresco durante le calde giornate d’estate. Ludivine si sente a proprio agio in cucina o nel soggiorno dove spesso si riunisce a conversare con i propri gli. Autodidatta, ma con la mente piena di progetti, Ludivine ha aperto nel 2012, nel centro di Bordeaux, il suo showroom di interior design, La Maison Poetique (http://lamaisonpoetique.fr). Un modo per condividere la sua passione per la decorazione e il design. Stéphan contribuisce ad arricchire il negozio producendo articoli decorativi e mobili, finestre personalizzate e scale di acciaio e in stile.

 

 

Di Anne-Catherine Scoffoni

© Riproduzione riservata