Casa a Cortina d’Ampezzo: profumo di bosco


Una casa a Cortina d’Ampezzo realizzata tutta in legno di abete piallato a mano e rifinita solo con patine e cere antiche. L’architetto Ambra Piccin ha voluto dare a questo progetto un effetto bianco naturale dedicando ogni locale ad un elemento del bosco alpino, quasi a raccontare la storia, racchiudendola tra le mura di un’abitazione.

Così la stanza padronale racconta con delicatezza il tema della stella alpina, che viene proposto negli intagli del soffitto, nei decori delle porte, nelle abat-jour e nelle applique in ferro lavorate a mano e perfino nelle antine del mobile bagno, con un insieme armonico e divertente, ma profondamente radicato nella cultura locale, dove le leggi della natura condizionano le esistenze degli uomini.

La tradizione dolomitica nella casa di Cortina d’Ampezzo

Con sapiente leggerezza, l’architetto Piccin riprende forme, colori e temi della tradizione alpina, e dolomitica in particolare, per caratterizzare questo interno all’insegna della natura, seppur con materiali e professionalità di altissimo livello.

La camera degli ospiti, per esempio, parla del bucaneve, ore che annuncia la primavera, proponendolo su preziose lampade in ferro battuto lavorato a mano, o sui dipinti, sempre fatti a mano, dell’armadio e della porta.

L’area living, è pure fortemente dedicata ai temi del design alpino. Si caratterizza per le essenze pregiate dei preziosi intarsi, molto amati dall’architetto di Cortina ed eseguiti a mano sui rivestimenti in legno di abete del controsofitto della zona divani e dell’area occupata dal pranzo dove, accanto al prezioso tavolo con sedie pirografate a mano dall’artigiano Bruno Palatini, un imponente porta-bastoni da passeggio a forma di albero con orsi continua solitario il racconto della storia del bosco.

Per lo studio il tema scelto è stato il cervo, che viene proposto nei decori delle porte, nelle applique in ferro battuto e perfino nelle antine e negli accessori del vicino bagno, coordinato come gli altri al tema della stanza di riferimento.

Solo la cucina parla il linguaggio non di un tema, ma “del” tema della montagna, con uno splendido skyline sulle Dolomiti ampezzane, realizzato sempre a mano sull’alzata del piano lavoro.

Tutta la progettazione dell’interior design è stata pensata e curata dall’architetto Ambra Piccin, mentre le maestranze e i lavori eseguiti nella casa sono stati gestiti da Cortina Style, un’innovativa società per proporre l’eccellenza a Cortina e nel mondo, voluta sempre dall’architetto Piccin per garantire alla clientela i migliori materiali e le professionalità più abili e sicure.

 

 

 

Testo di MARCELLA GUIDI

Foto di DIEGO GASPARI BANDION

© RIPRODUZIONE RISERVATA