Consigli e idee per creare uno stile rustico in bagno


In casa le due stanze che per antonomasia sono addette al riposo e al relax della mente sono la camera da letto e il bagno. Se nel primo caso ci si riferisce più al sonno e alla necessità di far distendere la mente, nel secondo, invece, si intende la cura del corpo e del benessere fisico, si sa: “mens sana in corpore sano”.

Vi sono molti modi per rendere il bagno una vera e propria oasi di salute e appagamento fisico, primo fra tutti il genere d’arredo. Per chi ama un accoglienza avvolgente e calda, lo stile rustico sarà l’ideale per sentirsi confortati e coccolati.

Materiali semplici e resistenti per un bagno rustico

Per conferire al bagno un aspetto rustico, come quello delle case di campagna o degli chalet tra i monti, ciò a cui si deve dare la maggiore importanza sono i materiali. Mobili, sanitari e rivestimenti, dovranno necessariamente essere scelti secondo dei criteri ben precisi. Generalmente per lo stile rustico si preferiscono materie cosiddette povere, in quanto, un tempo, erano gli unici prodotti che i meno abbienti potevano procurarsi per costruire e arredare le proprie dimore. Semplici e resistenti, queste erano le prerogative delle materie che costituivano le case di una volta.

Partendo da questi presupposti, in un bagno dallo stile rustico non dovranno mancare: pietra, legno (soprattutto pino russo, ciliegio, castagno e rovere non trattato), gres (da usare in particolar modo per i rivestimenti delle pareti), ceramica grezza, cotto, ferro, rame, marmo.

Non è necessario utilizzarli tutti contemporaneamente nel design dello stesso ambiente, molto spesso, ad esempio, vengono creati abbinamenti dal gusto caldo, ma essenziale, realizzando lavabi o vasche in pietra, accostati a tavole e basi d’appoggio o rivestimenti in legno

Quando lo stile rustico incontra lo shabby chic, il bagno può trasformarsi in un luogo romantico, in cui compaiono nuovi materiali di origine naturale, anche questi in grado di rimandare a un’idea molto sobria e sostanziale di arredamento, tipici del design provenzale: lino, cotone, fibra di canapa e juta.

Per un stile rustico e chic, tutti questi materiali aggiuntivi potranno trovare una perfetta collocazione nei complementi d’arredo, tra tende, tappeti e se lo spazio del bagno lo consente, un eventuale divisorio, che può essere utilizzato per realizzare una sorta di cabina/spogliatoio in cui appendere i vestiti e appoggiare la biancheria necessaria una volta usciti da un rigenerante bagno caldo.

Un bagno in stile rustico ha un altro punto a suo favore, ovvero il fatto di essere totalmente ecofriendly, proprio in quanto sfrutta solo materiali semplici e naturali, che sono comunque in grado di rendere l’ambiente minimale ed elegante, restituendo un forte senso di primordialità.

Un arredamento ideale, dunque, per ritrovare la pace del corpo e dei sensi in modo naturale ed ecologico.

© Riproduzione riservata