Pubblicità
Pubblicità

Fiori invernali: 4 specie che sbocciano al freddo

di Giorgia Marino

Fiori invernali, erica

Se le fioriture primaverili mettono allegria, non c’è però niente di più romantico dei fiori invernali. I colori tenui e i profumi delicati dei boccioli invernali hanno qualcosa di innegabilmente fiabesco.

Per accendere un giardino spogliato dalla stagione fredda o ravvivare un balcone o un davanzale, ecco allora alcune specie di fiori che fioriscono soprattutto in inverno.

Il re dei fiori invernali: il ciclamino

I colori vivaci e la grande resistenza alle basse temperature ne fanno il re dei fiori invernali. Il ciclamino appartiene al genere delle Cyclamen ed è originario del bacino del Mediterraneo. Ideale da tenere in vaso, non necessita di particolari cure.

Fiori di ciclamino
Fiori di ciclamino

È sufficiente fare attenzione che il terreno sia sempre umido, ma senza ristagni d’acqua, e poi proteggerlo dalle correnti d’aria troppo forti. La fioritura comincia in autunno e si protrae per buona parte dell’inverno, mentre in primavera e in estate il ciclamino rallenta la sua attività vegetativa.

Il cactus di Natale

Perfetta e un po’ insolita alternativa alla Stella di Natale è il cactus di Natale. È coltivato in genere come pianta da appartamento o da balcone e, rispetto alla Stella, richiede cure molto più semplici.

Cactus di Natale
Cactus di Natale

I fiori di colore rosso acceso sbocciano proprio a dicembre, intorno al periodo natalizio. Anno dopo anno, si potrà così godere della bellezza dei suoi fiori invernali.

L’elleboro o rosa di Natale

Il delicato bianco-panna dei suoi petali fa dell’elleboro uno dei più popolari fiori invernali. Detta anche rosa di Natale, la pianta raggiunge la sua massima fioritura proprio verso la fine di dicembre, rimanendo fiorita fino a primavera.

Elleboro o rosa di Natale
Elleboro o rosa di Natale

Gli steli sono adatti ad essere recisi e sono dunque ideali per comporre profumati centrotavola. L’elleboro si presta ad essere coltivato in vaso, sul balcone o sul terrazzo. È bene però fare attenzione quando si toccano le radici, che contengono sostanze tossiche.

Profumo d’Oriente: il calicanto

Il profumo inconfondibile ne fa il più inebriante tra i fiori invernali. Il calicanto è un arbusto originario della Cina. In Italia si coltiva solo la varietà “chimonanthus praecox”, che cresce con rami dritti e spesso intricati. I piccoli fiori gialli e profumatissimi sbocciano in pieno inverno, da fine dicembre a marzo.

Fiori di calicanto
Fiori di calicanto

Resistono senza problemi al gelo e alla neve e non patiscono neanche l’inquinamento e lo smog. Sono perciò adatti tanto al giardino e che a un balcone in città. Il calicanto non ha bisogno di particolari cure né di molta acqua. La potatura si effettua in primavera, una volta appassiti i fiori.

Approfondimenti:
Come proteggere le piante in terrazzo dalle gelate? Leggi i 10 consigli indispensabili.
Godersi il balcone anche in inverno? Ecco qualche idea per arredarlo.

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Atmosfere rural-chic

L’interior designer Gian Paolo Guerra elabora lo stile...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Una villa racchiusa in un colpo d’occhio

Ristrutturata dall’architetto Stefano Dorata con la co...

Puglia contemporanea

L’intervento di restyling dell’arch. Giuseppe Milizia...

Un casale aperto alla natura

A Città della Pieve, un antico fabbricato è diventato...

Ville&Casali su Instagram