fbpx
Ville&Casali
Interni Primo Piano

Se la cultura incontra il design: librerie moderne

Prendere da una libreria di design un romanzo di Baricco, da leggere sbirciando la primavera che si affaccia alle finestre, o uno di Garcia Marquez, da gustare davanti al camino, sognando il caldo dell’America caraibica.

I libri sono sempre un’ottima compagnia e lo spazio dove riporli e conservarli con amore non basta mai.

Aggiungere una libreria, quindi, è sempre una buona idea: tanto più che, nel tempo, questi mobili dalla storia antica hanno cambiato foggia e funzione, diventando elementi scenografici e di grande impatto.

Grandi e maestose, esili e leggiadre, poggiate a terra o sospese: con le loro infinite forme, le librerie di design si sposano con ogni genere di arredamento.

In camera da letto possono ospitare libri e racconti, ma anche le foto di famiglia, con i bambini o con i nostri amici a quattro zampe. In soggiorno, invece, possono diventare il luogo perfetto dove valorizzare quel soprammobile comprato in vacanza, che non è solo un oggetto ma anche un ricordo.

Vediamo alcuni esempi di librerie moderne.

Bookworm, quella chiocciola rivoluzionaria

La libreria Bookworm, di Kartell

La “Bookworm” è considerata da molti un’antesignana delle librerie di design. É una libreria flessibile, costruita in tecnopolimero, progettata dal designer Ron Arad in collaborazione con una grande azienda italiana di design, la Kartell. Quando uscì, correva l’anno 1994, aveva un aspetto rivoluzionario: la sua forma ondulata e sinuosa, per la prima volta, si distaccava dalle forme tradizionali. La Bookworm, con il suo aspetto così inconsueto e magnetico, ha consacrato per sempre il felice connubio tra librerie ed opere d’arte.

Pila di libri, un omaggio a Tolomeo

Original PTolomeo, di Opinion Ciatti

L’Original Ptolomeo, ribattezzata affettuosamente “pila di libri” è la libreria self standing che non ha bisogno di presentazioni. Disegnata da Bruno Rainaldi e vincitrice del Compasso d’Oro 2004, Original Ptolomeo traduce in complemento d’arredo un’idea semplice quanto ingegnosa: trasformare una pila di libri in un oggetto di design. L’unicità dell’intuizione, unita al sorprendente successo, le ha permesso di diventare un’icona contemporanea. Anche il nome è un omaggio ai libri e a colui che, nel III sec. a.C, fu l’ideatore della Biblioteca Reale di Alessandria d’Egitto.

Mondrian, l’arte componibile

Libreria Mondrian, di Pezzani

Ideata da Martin Streitenberger, Mondrian è un‘innovativa libreria componibile. Deve il nome a Piet Mondrian, pittore olandese e fondatore del Neoplasticismo. Lanciata sul mercato dal designer Giancarlo Pezzani, Mondrian è una struttura in resistente acciaio verniciato. Il modulo base si compone di due elementi speculari ad incastro con profondità differente, più un fondo colorato al centro. L’unicità del prodotto sta proprio nella modularità, che lascia spazio alla fantasia e permette di realizzare forme diverse, o di coprire spazi di ogni dimensione.

Elegante e su misura, Turati Boiseries

Una creazione Turati Boiseries

Raffinatezza ed eleganza senza tempo sono alla base delle creazioni di Turati Boiseries, la cui linea di soluzioni d’arredo nasce dall’esperienza di valenti artigiani. Di grande impatto estetico, le librerie moderne realizzate su misura da Turati Boiseries sanno fondere la leggerezza dell’arredo contemporaneo con la maestosità di questo genere di soluzioni. L’eccezionale componibilità dei suoi elementi fa da supporto all’originale impostazione classica delle composizioni, offrendo così un’ampia possibilità di scelta.

Indirizzario web:

Approfondimenti: 

Cerchi idee per la camera dei bambini? Leggi Lettini da principessa o come casette sugli alberi: idee per la cameretta

Sei un appassionato di cucine a legna? Dai un’occhiata a Cucina a legna: il fuoco country

 

Altre letture consigliate

Come scegliere il telaio della finestra

Giorgia Bollati

A Bologna, la ristrutturazione di un appartamento anni ’60

Silvia Quaranta

È a Borgomezzavalle la prima casa venduta per 1 euro

Silvia Quaranta