15 dicembre 2018
Ville&Casali
Interni

Librerie su misura concepite non solo per contenere libri

Un tempo erano semplici arredi da parete, pensati per esporre libri e piccoli oggetti, oggi le nuove librerie sono veri e propri sistemi ingegnerizzati, concepiti per contenere più cose possibili e studiati per ottimizzare centimetri.

Nelle case contemporanee quando parliamo di librerie apriamo il campo a un mondo di possibilità. Per esempio con il sistema Freedhome (“sistema di grande contenimento” progettato, sviluppato e brevettato da questa azienda) “è possibile progettare intere soluzioni d’arredo aggiungendo, magari, led dimmerabili. I moduli libreria che compongono il sistema possono essere abbinati con altri moduli, per esempio con il modulo scrittoio. Ciò permette di creare soluzioni funzionali flessibili che possono diventare anche il punto focale di una composizione living o di uno studio. L’aggiunta di elementi sempre diversi consente di creare spazi vari in cui ordinare piccoli oggetti. Inoltre, i moduli libreria possono diventare i protagonisti dei cambi di profondità, ma anche completare i lati di un passaggio porta, sfruttando ogni piccolo spazio. Caratteristiche fondamentali, soprattutto quando si parla della progettazione di case e ambienti particolarmente piccoli.

Roberto Caccaro, direttore commerciale Caccaro

Il progetto libreria nasce principalmente da un’esigenza contenitiva. Nelle case moderne, dove lo spazio è spesso limitato, il mobile libreria oggi è più che mai reinterpretato cercando di sfruttare spazi insoliti e inutilizzati.

Elena Birtele, responsabile marketing di Scandola Mobili

Ecco la necessità di modelli su misura, personalizzati al centimetro, che mettano insieme risultato estetico e funzionale e che permettano di creare composizioni diverse.

Parliamo di soluzioni dinamiche e organizzate, concepite con materiali di altissima qualità, perché, come precisa Elena Birtele, “la scelta dei materiali nella progettazione di una libreria è un aspetto centrale e il legno è senza dubbio uno dei materiali più indicati per questo genere di arredi, perché si presta molto bene a realizzazioni su misura, soprattutto per le librerie a giorno. Inoltre, permette interessanti associazioni con altri materiali e di creare modelli che spaziano dagli stili più classici a quelli più nuovi, come per esempio l’industrial, se al legno si aggiungono inserti in ferro”.

Che si tratti di moduli  studiati per diventare vere e proprie librerie/parete o di soluzioni freestanding dall’eterea leggerezza o dalla corposa presenza, le librerie di nuova generazione sono l’arredo imprescindibile e la frontiera di un modo di arredare sempre più personalizzabile.

 

1. L’Ottocento Chronos

È un progetto d’arredo completo che riguarda sia gli ambienti cucina sia il living. Trait d’union degli arredi è la boiserie in legno massello laccato che ben si contrapponecromaticamente al noce canaletto degli arredi, pensati con vani chiusi e mensole a parete.

2. Modo10

L’essenzialità di linee nette e pulite caratterizzano il sistema componibile Domino, disponibile con pensili personalizzabili, ha ante in legno e dettagli in massello.

3. VenerLab

La libreria Space Time racchiude una perfetta coesistenza di legno, di cedro secolare nato e lavorato nel triangolo lariano, e di ferro, prodotto con qualità industriale e cura artigianale. L’accostamento innovativo di materiali regala un elemento d’arredo dall’interessante effetto scultoreo.

4. Caccaro

Il sistema a parete Freedhome, veste le pareti in maniera versatile e dinamica. Facilmente adattabile alle diverse esigenze di spazio si avvale di moduli (dalle infinite dimensioni) altamente customizzabili.

5. Morelato

È un elemento d’arredo modulare e componibile la libreria Perbacco, in legno di frassino con fianchi a colonne tornite.

6. Smania Lowell

È una boiserie estremamente personalizzabile con home theater integrato e libreria affiancata. Disponibile in diverse dimensioni e finiture si coniuga con facilità in diversi ambienti regalando grande personalità alle pareti in cerca di una precisa definizione.

7. Scandola

La proposta living del marchio, che comprende anche il sistema libreria, si articola con un design elegante ed essenziale che porta con sé tutta la magia e il profumo dell’essenza del legno di abete. Disponibile in cinque nuance colore ha finiture naturali e materiche.

8. Dialma Brown

Non più semplici mensole, ma spazi componibili secondo il proprio estro, nasce così la libreria a ottagoni, che trova sulla parete la sua identità e crea nuovi modi di modellare lo spazio. Utilizzabile per esporre libri, fotografie ed elementi decorativi.

9. Turati Boiseries

Raffinata nelle sue linee classiche questa composizione libreria, realizzata in finitura laccato bianco, fa parte della collezione ClassMode modello Milano.

10. Zampieri

Disponibile nella versione a parete e auto-portante, fa parte della collezione Segni Living. Dall’incalzante ritmo grafico regala all’ambiente un disegno progettuale originale e leggero. Composta da una struttura in alluminio, con incastonate mensole in legno, offre un gioco di spessori e una fluida matericità.

11. Andrea Fanfani

Fa parte della nuova collezione Tornabuoni la libreria, abbinata alla scrivania e alle poltrone corredate. Perfetto connubio tra qualità, estetica e morbidezza delle linee, apre a un’eleganza senza tempo. A caratterizzare gli arredi l’intaglio, la sapiente lavorazione della forma e le finiture preziose.

12. Roberto Giovannini

Importante nelle dimensioni questa libreria, in rovere sbiancato, ha mensole a giorno e vani chiusi, elemento caratterizzante l’importante frontone centrale in stile elegantemente decorato.

Altre letture consigliate

Boiseries: il classico sposa il contemporaneo in controsoffitti e coperture in legno

Redazione Ville&Casali

Librerie di fantasia – modulari in stile contemporaneo

Redazione

Come un abito su misura

Redazione