fbpx
23 Agosto 2019
Ville&Casali
Interni

Novità sui tessuti in arrivo dalla decima edizione di Paris Déco Off

Novità sui tessuti in arrivo da Parigi. Alla rassegna Déco Off la parola d’ordine è stata il colore, dal corallo al rosa, dall’azzurro al verde. E poi, foglie stilizzate e stampe botaniche.

Dalla decima edizione di Paris Déco Off arriva un caleidoscopio di novità declinate fra preziosi tessuti d’arredo, carte da parati oniriche e tanto, tantissimo colore

Si è da poco conclusa la decima edizione di Paris Déco Off, l’esclusivo evento parigino che segna le tendenze, per i mesi a venire, in fatto di tessili d’arredo e, più in generale, di tutto ciò che concerne l’universo legato alla decorazione da interno. Nata per “affiancare” Maison & Objet, Paris Déco Off è un vero e proprio evento fuori fiera, che si svolge negli showroom e in interessanti spazi appositamente allestiti fra la Rive Gauche e la Rive Droite.

La decima edizione di Paris Déco Off ha lasciato un abaco composto di interessanti novità che apre a molteplici sviluppi nel mondo dell’interior

Parola d’ordine su tutto, quest’anno più che mai, colore, colore e ancora colore, declinato in una nutrita combinazione di tonalità che, dalle tinte più intense e vitaminiche del corallo, dell’azzurro e del rosso, si spinge verso i toni morbidi e caldi del senape, dell’immancabile rosa (cipria, pastello e terracotta…) e del verde, nelle tante vellutate sfumature.

A caratterizzare le novità sono stati anche i tanti materiali impiegati e le fantasie

Sciorinate sulle diverse carte da parati e sui numerosi tessuti proposti. Un’onda vibrante di pattern diversissimi che lascia alle tinte unite, per una volta, un ruolo di secondo piano, per aprirsi a sperimentazioni, anche ardite, di disegni e stampe. Tendenza del momento, sia per le carte da parati sia per i tessuti, resta sicuramente la natura e il foliage, proposto tanto in infiniti motivi minuti di piccole foglie stilizzate, quanto in opulente stampe botaniche: sontuose, coloratissime e a tratti oniriche nelle rappresentazioni.

Una natura che, soprattutto nelle stampe a parete, diventa paesaggio e si apre a scenari lontani

Elementi simbolici che rimandano all’Oriente, con ornamenti tipici della Cina e del Giappone, ma anche all’allegria e al calore dei paesaggi brasiliani e sud americani.

Ad accompagnare il tutto, fantasie botaniche e paesaggi lontani

Stampe multi color dalla forte presenza di pattern grafici e geometrici (righe, rombi e chevron…) si lanciano verso ipnotici giochi di colori e di prospettive. Si tratta di decori spesso realizzati con lavorazioni importanti che, tanto nelle carte da parati, ma soprattutto nei tessuti d’arredo, aprono il campo a interni sofisticati, sovente arredati da un “nuovo” stile déco (fra i trend da attenzionare in questo 2019) conturbante, lussuoso e molto elegante. Per i tessuti c’è un ritorno alla matericità di stoffe ricche e corpose, con numerosi damascati e broccati, oltre all’intramontabile e amatissimo velluto; immancabile in (quasi) tutte le collezioni tessili del 2019, lo troviamo declinato in un numero sconfinato di tinte, ma anche proposto in giochi camouflage ton sur ton e abbinato a lavorazioni importanti come il sofisticato jacquard.

1. CARLUCCI BY JAB

Si chiama Treasures of Time la nuova collezione 2019 di tessuti e rivestimenti d’arredo. A caratterizzarla elementi tipici degli anni ‘50 e stampe di lussureggianti piante e foreste che ricordano gli affreschi di Pompei.

2. ELITIS

Suggestiva e pensata per dare profondità agli ambienti la nuova carta da parati Opening prende forma da un’abaca (una particolare fibra tessile simile alla canapa) trattata con il gesso o da una corteccia di banano
dai riflessi metallizzati. Disponibile in diverse colorazioni.

3. STUDIOART

Fa parte della collezione California Dreaming, disegnata da Adam Hunter, il rivestimento murario in pelle Bel Air. Concepito come uno sfumato concettuale è proposto con diverse interpretazioni cromatiche.

4. MISSPRINT

Disponibile in quattro diverse varianti cromatiche la carta da parati Snowdrops Evergreen richiama nel decoro i minuti fiori invernali. Stampata con pigmenti di inchiostro naturali, non è tossica ed è completamente priva di metalli pesanti.

5. CHRISTIAN FISCHBACHER

Il disegno del tessuto stampato in digitale Newtopia colpisce per la precisione dei dettagli. Particolarmente lussuoso con le sue parti metalliche al tatto si mostra morbido e generoso.

6. COLE&SON

Si chiama Senza Tempo la nuova collezione nata in collaborazione con Fornasetti. Diciannove carte da parati, dai tratti stravaganti e sognanti e dal carattere accattivante, pronte a stimolare l’immaginazione. Qui la stampa Frutto Proibito.

7. JANNELLI&VOLPI

La collezione JWall Forest conferma l’ambia gamma cromatica degli uniti coordinati a un disegno iconico per i rivestimenti murali: il bosco tropicale. Resistente e durevole questa carta da parati riveste il muro restituendo un grande effetto decorativo.

8. PIERRE FREY

La nuova collezione Rituel è tutta ispirata al Sudafrica ed è composta da carte da parati realizzate con varie tecniche di stampa. Adamas, è il decoro dal particolare disegno grafico disponibile in quattro diverse combinazioni colore.

9. WALL&DECÒ

Si chiama Dans le Bois la carta da parati disegnata da Silvia Stella Osella e parte della collezione Contemporary Wallpaper 2019. Un pattern verticale minuto, ma intenso, dal disegno quasi pittorico disponibile con due diversi fondi colore.

10. MANUEL CANOVAS

Prende ispirazione dal grande Maestro del colore Matisse la nuova collezione di tessuti 2019. Ai decori iconici del marchio si abbinano gli eleganti velluti tinta unita Rostang che arricchiscono la collezione in una scintillante palette di colori.

11. LARSEN

Un caldo giallo miele screziato di nero veste i tessuti della nuova collezione 2019. Venturini color bronze quello impiegato per la tenda e Sasaki, color honey, quello utilizzato per la poltroncina.

Indirizzario web:

Approfondimenti:

Interni di lusso. Dall’arazzo al macramé, per saperne di più, clicca qui: Vestire le pareti: dall’arazzo al macramé

Altre letture consigliate

Il disegno timeless di Matteo Thun

Veronica Balutto

Rendere una casa a prova di ladro

Giulia Fontana

L’arte trionfa a Modica in un progetto di ristrutturazione

Marcella Guidi