Ristrutturazione di una villa: nasce la sala musica


La ristrutturazione di una villa antica, a Treviso, gli ha permesso di creare nuovi spazi e portare alla luce dettagli precedentemente nascosti da altri interventi. L’edificio, denominato Casa Fiera, si trova inserito nel tessuto urbano dell’antico quartiere di Porto di Fiera a Treviso, proprio davanti alla Chiesa di S. Ambrogio, ed ha probabilmente subito, come il quartiere stesso, delle diverse modifiche nel passare degli anni.

Legno per la ristrutturazione di una villa

Ristrutturazione di una villaNel corso di questa ristrutturazione, l’Architetto Massimo Galeotti ha riammodernato la parte esistente della villa, integrandola con un piccolo ampliamento: il recupero volumetrico di una piccola area adibita a terrazzo, attigua al giardino interno e di uno spazio al piano superiore della villa, hanno permesso di creare una nuova stanza. Questo nuovo locale è stato in doghe di legno che ora coprono le pareti verticali e si presenta perfetto per i gusti del proprietario, che ora può farne la sua “stanza da musica”. Notevole è il modo in cui questo nuovo locale si integra perfettamente nella struttura della casa. La presenza sfrutta un “vuoto”, riempiendolo armoniosamente senza risultare intrusivo o artificiale.

Nuova vita all’antico edificio

Il nuovo proprietario della villa, committente dei lavori, ha una vera passione per la musica e desiderava vivere in un luogo ricco di storia, vicino a dove era nato e cresciuto. La parte esterna della villa, rinfrescata con un aspetto nuovo, ha ridato vita al tutto. Travature originali sono state conservate ovunque fosse possibile e in alcuni punti sono stati riportati alla luce i mattoni di un tempo, come anche finestre e porte appartenenti alla struttura originaria dell’edificio. Il bianco delle intonacature, il caldo vivo del legno e i mattoni a vista si sposano meravigliosamente, dando all’edificio un aspetto vivo e caloroso. L’intervento di ristrutturazione di una villa che rispetti la struttura e la storia dell’edificio, apportando elementi creativi nuovi in questo modo può dirsi non solo riuscito, ma addirittura eccellente ed esemplare.