fbpx
17 Maggio 2019
Ville&Casali
Idee

È a Borgomezzavalle la prima casa venduta per 1 euro

Si trova a Borgomezzavalle, un paesino piemontese in provincia di Verbano-Cusio-Ossola, la prima casa venduta per 1 euro. La ristrutturazione dovrebbe durare un paio d’anni e i lavori sono già partiti.

Borgomezzavalle è uno dei 15 comuni che hanno aderito all’iniziativa “case a 1 euro”.

Il progetto è partito inizialmente da un piccolo numero di comuni, ma ha preso velocemente piede: attualmente le case in vendita sono decine, e vanno da un capo all’altro dello stivale. Per lo più si tratta di borghi deliziosi, ma un po’ sperduti, che si andavano spopolando. Le case storiche, ormai abbandonate da molto tempo ed ereditate da persone che non se ne sono mai curate, rimanevano disabitate e cadevano in rovina. Di qui l’idea dei comuni di farsene carico: gli acquirenti le possono acquistare ad un solo euro, ma devono impegnarsi a ristrutturarle nell’arco di tre anni.

Comune di Patrica (Frosinone)

Attenzione, le spese ci sono: la casa costa un euro, ma poi vanno pagati il passaggio di proprietà, le tasse, le spese di notaio e via dicendo. Il costo, quindi, non è proprio nullo. Certamente il prezzo rimane più che concorrenziale, anche per una casa con ingenti lavori di ristrutturazione. I borghi, poi, sono paesini da favola, arroccati tra paesaggi mozzafiato ed esclusi dallo scorrere del tempo.

L’inizio è stato un po’ difficile, perché proprio la singolarità dell’iniziativa, e la tempesta di domande che ne è seguita, ha rallentato un po’ le operazioni. Le richieste sono arrivate non solo da tutta Italia, ma anche dall’estero, dove l’idea di una casa in Italia ha riscosso un successo senza pari. Lo dimostrano anche i numerosi servizi che la CNN, una delle più note emittenti americane, ha dedicato all’iniziativa.

Le case a 1 euro sono per lo più immobili antichi, di buona metratura, in condizioni fatiscenti. Ce ne sono in diverse regioni e sono tutte situate in piccoli borghi che vantano uno splendido paesaggio, ma pochissimi abitanti. Borgomezzavalle, ad esempio, ne aveva 714 nel 1971, ma attualmente sono scesi a poco più di trecento. L’idea, quindi, è quella di rendere appetibili le case disabitate, trasformando immobili degradati in case ristrutturate. E, al contempo, ripopolare paesini che rischiavano di scomparire.

Ecco l’elenco di tutti i comuni che hanno aderito al progetto case a 1 euro:

Borgomezzavalle, Carrega Ligure, Fabbriche di Vergemoli, Cantiano, Montieri, Lecce nei Marsi, Patrica, Zungoli, Gangi, Regalbuto, Salemi, Sambuca, Mussomeli, Ollolai, Nulvi

Approfondimenti:

Da 1 euro a milioni di euro, leggi In vendita la villa di Elon Musk: ha un design “spaziale”

Altre letture consigliate

Se l’antico incontra il lusso moderno, con l’housing sostenibile

Silvia Quaranta

Villa Scorzi, accoglienza aristocratica ed eventi da favola in Toscana

Redazione Ville&Casali

Abitare a Miami come su uno Yacht

Marcella Guidi