fbpx
25 Maggio 2019
Ville&Casali
Ristrutturazioni

Il trullo delle meraviglie

Una splendida residenza nel Salento, ispirata alle famose costruzioni di Alberobello, ospita un sistema di automazione domestica tra i più avanzati. Nasce così il trullo delle meraviglie.

Una location esclusiva, formata da tre unità abitative collegate tra loro

Circondate da un meraviglioso giardino con olivi secolari, piscina e mura perimetrali, può essere una grande sfida per realizzare un sistema domotico efficiente, che tenga sotto controllo l’abitazione e gli spazi esterni.

Il progetto dell’immobile una forte ispirazione alle tradizioni locali

Ciò non ha di certo favorito il lavoro del “system integrator” che si è trovato a risolvere problemi non comuni,  dovendo poi rispettare l’esigenza del proprietario di non avere nulla a vista, a parte i display touch screen per pilotare le funzioni del sistema domotico, i TV monitor e il sistema audio principale, con diffusori high-end da pavimento per ascoltare la musica che rappresentano essi stessi un elemento d’arredo.

Entrando nell’abitazione, non si direbbe proprio che nelle splendide pareti in pietra scorrano alcuni chilometri di cavi e tubazioni

Tutti gli ambienti sono cablati – anche wireless – per gestire una efficiente automazione dedicata alla videosorveglianza, alla termoregolazione, agli scenari di illuminazione, oltre alla trasmissione di immagini e segnali audio.

L’arredo è ispirato al minimalismo estremo

Risulta poi essere essenziale e quasi invisibile, tanto da ricreare un’atmosfera unica, dove a risaltare sono le forme dei soffitti a volta e la percezione visiva della pietra locale, che è costante, con passaggi ad arco, mancanza di porte interne e materiali uniformi nel taglio e nel colore, sia sulle pareti sia sui pavimenti.

Un lavoro di ricostruzione davvero esclusivo, se si pensa anche ai 150 centimetri di spessore di alcuni muri portanti

Il sistema radiante a pavimento, pilotato da fan-coil, in grado di portare da zero gradi a 18 la temperatura interna in poco più di 8 ore.  Il “cuore” del sistema domotico – formato da centrali di controllo Schneider e Crestron, è inserito in un armadio di fattura moderna, predisposto per ospitare le sorgenti audio/video e le matrici, dialoga singolarmente con i vari dispositivi dislocati negli ambienti tramite protocolli wireless e  varie antenne predisposte allo scopo.

La potenza e la quantità dei segnali in trasmissione è davvero impressionante

Su richiesta della proprietà sono stati predisposti anche dei sensori a controllo vocale per modificare o attuare delle funzioni programmabili. Basta entrare nel salone principale pronunciando “aumenta la temperatura di 5 gradi” per far partire i fan-coil, oppure “accendere le luci in giardino” per vedere i faretti esterni illuminarsi come per incanto.

Il tutto supportato da applicazioni dedicate

Gestibili da tablet o smartphone o dai touch panel interni, che sono in grado di visualizzare la pianta dell’edificio con le funzioni attive al momento, attraverso videocamere in alta definizione dedicate e selezionabili con il semplice tocco di un dito, sia da bordo piscina, sia da New York o Parigi, durante un viaggio di lavoro! Anche i diversi scenari che è possibile selezionare o escludere, in base alla disposizione delle persone che frequentano la casa e alla loro quantità.

Allo scopo sono stati installati ben 500 punti luce KNX

Si ottiene così la massima efficienza del sistema, che può sganciare automaticamente – in caso di black-out e assenza del proprietario – i carichi meno prioritari, lasciando in funzione i 100 punti antintrusione presenti (dotati di sensori Elmo) e le 20 telecamere (Videodoor 2N Helios), attivando un generatore autonomo.

L’intera struttura è servita da un sistema di diffusione audio diviso in 12 zone e da un sistema audio/video multiroom riservato a otto di queste

È possibile ascoltare musica o vedere un bel film in tv. Il salone principale offre la migliore qualità di intrattenimento grazie ad un maxi TV Samsung 4K e ai diffusori Sonus Faber Venere, ma anche le altre sale e i bagni sono dotate di componenti audio e video eccellenti, un aspetto imprescindibile per realizzare un impianto complesso ma a misura del futuro utilizzatore, che ha voluto mantenere sempre uno stretto dialogo con il progettista e l’installatore. E in questo caso la simbiosi ha permesso di raggiungere un altissimo livello di perfezione.

La funzionalità del sistema domotico

  • Regolazione della temperatura in ogni stanza (caldo/freddo/umidità) con programmazione giornaliera,  settimanale o mensile attraverso display interni o tablet
  • Gestione di tutte le motorizzazioni
  • Gestione di tutte le zone di irrigazione in esterno
  • Segnalazione di presenza volumetrica con attivazione allarme e telecamere anche su smartphone
  • Protezione da intrusioni esterne
  • Monitoraggio energetico di tutto l’edificio con ottimizzazione dei consumi
  • Controllo scenari luminosi in interno ed esterno
  • Attivazione e controllo sistemi audio/video in 12 ambienti
  • Attivazione e controllo degli elettrodomestici

Indirizzario web:

Progetto e installazione a cura di INTAC srl

Approfondimenti:

Hai mai pensato di installare un centro benessere in casa? Leggi La spa in casa: sauna, idromassaggio e bagno turco per il benessere domestico

Ti interessano i progetti di ristrutturazione? Leggi Una casa in montagna ristrutturata tra stile tradizionale e tocchi di moderno