Pubblicità
Pubblicità

Viaggio nel Val di Noto

di Loredana Ficicchia

Viaggio nel Val di Noto
La vista laterale della Basilica di san Niccolò al centro di Noto, sulle cui scalinate si svolgono gli eventi musicali estivi

Uno dei tre valli in cui gli Arabi suddivisero la Sicilia nel IX secolo, che molto deve alla munificenza del clero e della nobiltà che finanziarono le architetture di questa città teatrale

Lo status di sito Unesco per un luogo non è mai definitivo e mantenere gli standard non è un compito facile per una pubblica amministrazione. Questione tuttavia affrontata con disinvoltura dal giovane sindaco di Noto, Corrado Figura, che in due anni dall’insediamento ha già messo a segno cospicui progetti per la piccola capitale del barocco siciliano: per estensione, il primo comune dell’isola e il quarto d’Italia.

Pubblicità
Viaggio nel Val di Noto
Palazzo Ducezio, tipica architettura tardo-barocca e sede del Municipio di Noto

Noto: il giardino di pietra, la punta di diamante dell’omonimo Vallo, con i suoi centri ricostruiti dopo il devastante terremoto del 1693. Città pensate dai tre architetti incaricati della ricostruzione con in mente l’ideale della città perfetta: Rosario Gagliardi, Vincenzo Sinatra e Paolo Labisi

Articolo pubblicato su Ville&Casali di luglio 2024

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti