Pubblicità
Pubblicità

La svolta del Val di Noto

di Redazione Ville&Casali

Nel distretto turistico del sud est il centro benessere più grande al mondo

Cultura e architettura, ma anche storia, arte, enogastronomia, eventi, set cinematografici e uno sviluppo che tenga in considerazione l’inclinazione naturale del territorio. Questo è il Sud Est della Sicilia, che riprende quella che fu la circoscrizione amministrativa del Val di Noto in epoca arabo-normanna, e che vede dialogare tanti comuni ed enti privati per politiche e strategie condivise. Da qui nasce l’idea del Distretto turistico del Sud Est, di cui è presidente Corrado Bonfanti e di cui fanno parte gli 8 centri storici delle città di Noto, Palazzolo Acreide, Ragusa, Modica, Scicli, Catania, Caltagirone, Militello in Val di Catania, riconosciuti dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, accomunati dalla ricostruzione avvenuta dopo il terremoto del Val di Noto del 1693.

Include anche i principali siti della Sicilia Orientale che nel frattempo sono stati inseriti nel World Heritage List, ovvero Siracusa e le necropoli rupestri di Pantalica e la Villa Romana del Casale di Piazza Armerina, nonché altri tre siti riconosciuti candidabili dal ministero dei Beni Culturali per il riconoscimento Unesco: Acireale, Ispica e Mazzarino. Insieme, i 16 comuni del Distretto Sud Est, compongono un insieme di risorse che rendono il territorio unico e affascinante, ricco e versatile, emozionante e irripetibile, meta preferita del turismo culturale, in grado di offrire il massimo dal punto di vista storicoculturale, paesaggistico ed enogastronomico. “La candidatura del Distretto Turistico del Sud Est a Ente gestore del Sito Unesco ‘Città Tardo Barocche del Val di Noto’, in applicazione del revisionato Piano di gestione” – spiega Bonfanti – “segna un importantissimo passo in avanti verso il riconoscimento del brand Unesco tra gli asset primari, da integrare con le restanti ricchezze del territorio, per una completa e ambiziosa proposta di turismo culturale. Viviamo un’epoca già matura per abbandonare i campanilismi e allargare gli orizzonti. Ora il Val di Noto si candida a centro benessere più grande al mondo”.

Articolo pubblicato su Ville&Casali giugno 2021

Continua a leggere sulla rivista digitale

Per approfondire

Distretto Turistico Sud Est
www.distrettoturisticosudest.com
info@distrettoturisticosudest.com

© Riproduzione riservata.

Contenuto Sponsorizzato.

Partner

I più letti

Atmosfere rural-chic

L’interior designer Gian Paolo Guerra elabora lo stile...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Una villa racchiusa in un colpo d’occhio

Ristrutturata dall’architetto Stefano Dorata con la co...

Puglia contemporanea

L’intervento di restyling dell’arch. Giuseppe Milizia...

Un casale aperto alla natura

A Città della Pieve, un antico fabbricato è diventato...

Ville&Casali su Instagram