fbpx
11 Settembre 2019
Ville&Casali
Primo Piano Reportage

Cagliari traina la ripresa del mercato immobiliare nel sud della Sardegna

Il mercato immobiliare sardo presenta differenze importanti da nord a sud. Se la Costa Smeralda continua a essere uno status symbol del lusso con alti valori immobiliari, il sud, con un’offerta più diversificata, permette di realizzare un sogno: quello della casa in Sardegna a prezzi interessanti.

Sono soprattutto i turisti stranieri a incrementare gli introiti del settore, ma non si può certo trascurare quello zoccolo duro di turismo italiano, fatto per lo più di emiliani, veneti e lombardi, che frequentano l’isola e scelgono appartamenti e ville in affitto o da acquistare, come seconda casa, o a uso investimento.

Il risveglio del mercato immobiliare del sud della Sardegna parte da Cagliari.

Qui, nell’arco degli ultimi 10 anni, abitanti e addetti del settore, hanno assistito a una significativa rivalutazione della città, tanto che molti immobili, in centro storico, sono stati trasformati in b&b.

Giulio Concas, responsabile marketing e vendite del Gruppo Cualbu

La riqualificazione urbana, di quartieri e abitazioni, e il conseguente apprezzamento immobiliare, ha interessato in particolare la zona del Castello e quella della Marina. il Poetto è sempre molto richiesto ma c’è poco in vendita. In generale, però, c’è una stagnazione del mercato, con molto prodotto in vendita, rappresentato soprattutto dalle ville al mare, ormai dismesse, di importanti famiglie cagliaritane. Inoltre, molte di queste proprietà, in particolare a Santa Margherita di Pula, sono difficili da vendere perché presentano problemi di difformità urbanistica. Di conseguenza, a essere in difficoltà è il mercato di fascia medio-bassa, mentre a tenere è il mercato delle ville di fascia medio-alta tra il milione e il milione e mezzo di euro. Le zone più quotate sono soprattutto Santa Margherita di Pula e Chia, al sud, quelle di Campulongu e Cala Caterina verso Villasimius, a est.

Angelo Bianchi, presidente di Fiaip Sardegna

C’è una domanda diversa tra Chia e Pula. Se a Chia, le ville sono in vista, a Pula, il patrimonio immobiliare è nascosto nella pineta, quindi meno visibile e poco conosciuto. Chia è molto richiesta da inglesi e tedeschi, innamorati di Cala Cipolla e Su Giudeu. Qui ci sono ville esclusive che arrivano anche a oltre 1 mln e mezzo di euro. Gli oggetti più interessanti sono le ville che si affacciano sulla baia di Nora, una parte molto ambita, anche per l’interesse archeologico che ricopre l’area: un’antica città fenicia di cui si stanno valorizzando i resti con il contributo di diverse università italiane. Qui c’è una casa in vendita, di 120 mq, in prima fila e nel verde a circa a 480 mila euro.

Carmen Loi, responsabile di Gabetti Pula

Sempre a Chia, vicino alla torre, viene proposta a 650 mila euro, una proprietà che si estende su un ettaro di terreno, su cui sono dislocati 2 corpi per un totale di 140 mq. A seguirla è la Gabetti.

A Pula, invece, l’affare si nasconde in pineta: qui, si riesce ad acquistare una villa nel verde, con accesso al mare e in totale privacy a 2000 euro al mq.

Carmen Loi, responsabile di Gabetti Pula

Le ville sono integrate nel territorio, qui domina il verde e la natura.

Inoltre, scegliere di comprare a Pula significa poter contare su una cittadina viva e attiva tutto l’anno. Nel portafoglio dell’agenzia sono senz’altro da segnalare le ville dell’architetto Capabava, ville tipiche di questo territorio, dai tratti distintivi, realizzate secondo specifici stilemi architettonici, come le pietre alla base della struttura. In vendita ce ne sono circa 10. Le superfici sono generose e il posizionamento è interessante: sono immerse nella pineta di Is Muras. Sul mercato il valore varia dai 350 ai 450 mila euro.

A livello immobiliare, capofila del mercato di lusso, è il progetto delle ville ideate dall’architetto italiano Massimiliano Fuksas e costruite all’interno della macchia mediterranea di Is Molas Resort, in un’area che copre 500 ettari di natura incontaminata abitata da cervi, cinghiali e volpi.

15 ville con vista sul mare, sulla montagna e sul verde del prestigioso campo da golf circostante, uno dei più famosi in Italia. Suddivise in quattro tipologie e con dimensioni che variano dai 200 ai 500 mq, le ville sono in vendita a partire da 2 mln e 150 mila euro per la categoria Arenada, fino ai 4 mln e 600 mila euro per la più grande, Palas, entrambe nella versione Luxury. Quattro di queste, una per ogni tipologia, le cosiddette show villas sono proposte anche in affitto, da un minimo di 18.800 euro per il mese di maggio per Arenada fino a 140.800 per l’intero mese di agosto nella Palas. Proprietà esclusive di grande suggestione, dove la continuità tra spazi esterni e spazi interni, le forme sinuose, i colori morbidi delle costruzioni a contrasto con i colori accesi dei pregiati arredi firmati da Doriana Fuksas, le rendono luoghi unici, da vivere e non solo da abitare.

Altra interessante possibilità di investimento è l’acquisto per affittare, afferma Roberto Pappalardo, general manager di Is Molas Resort.

Le ville, una volta acquistate, possono essere reinserite nel circuito degli affitti gestiti dal resort, con una rendita garantita del 5%. Il valore aggiunto per chi abita queste proprietà, è la possibilità di godere dei servizi di lusso offerti dal resort.

Roberto Pappalardo, general manager di Is Molas Resort

Fortemente contrapposto, invece il mercato di Villasimius, come spiega il presidente Bianchi.

All’imbarbarimento delle costruzioni, di piccole metrature e poco integrate con il territorio, che affollano il mercato, si contrappone quello, d’élite; sono delle grandi ville da 5 mila euro al mq, che, nelle suggestive spiagge di Campulongu e Cala Caterina, arrivano ai 7 mila euro.

Angelo Bianchi, presidente di Fiaip Sardegna

Villasimius somiglia alla Costa Smeralda perché anche qui negli anni ’80 si è costruito tanto, per questo c’è molta offerta dietro cui si potrebbero nascondere opportunità immobiliari.

Carmen Loi, responsabile di Gabetti Pula

Il mercato delle ville esclusive, invece, funziona meglio se sono ristrutturate. Nella zona di Villasimius il prezzo dopo la ristrutturazione può salire fino a 10 mila euro al mq, quindi è questo il mercato che funziona.

Sergio Ghiani di Immobiliare Simius

Secondo Ghiani, il futuro si chiama Castiadas:

Il prezzo delle case, da qui a 5 anni, potrebbe raddoppiare, è il posto giusto per investire”. Stanno nascendo nuove ville; a meno di 1 milione di euro si compra una villa di 250 mq, con 4 camere, 4 bagni, giardino e piscina.

Sergio Ghiani di Immobiliare Simius

Agli acquirenti vengono regalate macchine elettriche per arrivare al mare e, in sinergia, il Comune si sta organizzando mettendo colonnine per la ricarica elettrica in prossimità delle spiagge.

Indirizzario web:

Approfondimenti:

Scopri di più su questi magnifici territori, leggi Le più belle spiagge del sud della Sardegna

Altre letture consigliate

Le più belle spiagge del sud della Sardegna

Ilaria Proietti

La seconda casa torna di moda

Enrico Morelli

Gli italiani rialzano il mercato immobiliare a Forte dei Marmi

Alessandro Luongo