Pubblicità
Pubblicità

Un tuffo nel biolago

di Redazione Ville&Casali

Realizzati da Vera Luciani Biolaghi, sono piccoli ecosistemi sostenibili, con lo spazio per il nuoto e un relax il più naturale possibile. Anche una piscina tradizionale può essere trasformata in un affascinante biolago in armonia con la natura

Un biolago balneabile è un bacino d’acqua dolce purificato attraverso le piante acquatiche e un sistema tecnico specifico, che si rigenera naturalmente e dà luogo a un ambiente ricco di biodiversità. La depurazione avviene in modo naturale, senza prodotti chimici come il cloro, grazie alle piante che hanno un ruolo fondamentale nel mantenimento della salute e dell’equilibrio biologico di queste piscine naturali. Esistono in svariate forme e fioriture e ogni specie va scelta in base alla sua funzione, al contesto e alle caratteristiche climatiche in cui saranno inserite. In Italia, pioniera dei biolaghi è stata Vera Luciani, titolare dal 2003 di Luciani Biolaghi, membro della Fondazione di Bioarchitettura e AIAPP, esperta della progettazione di piscine naturali balneabili secondo i principi della bioarchitettura, conoscenze botaniche e tecniche di fitodepurazione, apprese lavorando e studiando in Svizzera alla fine degli anni ’90.

biolago rivestito in pietra

Relax in un ambiente naturale

Nel biolago non è necessario sostituire l’acqua all’arrivo della bella stagione e nel periodo invernale non richiede svuotamenti e coperture, può persino ghiacciare in superficie senza conseguenze, permettendo così di essere vissuto tutto l’anno. Ogni biolago è unico, con forme libere e realizzato in modo artigianale senza uso di cemento, salvo casi particolari. Un’area è dedicata alle piante acquatiche mentre l’altra è riservata al nuoto e al relax. Immersi in un biolago rivestito in pietra, per esempio, si ha l’effetto di un vero e proprio fondale naturale, un’esperienza unica, grazie anche ai ruscelletti e giochi d’acqua, elementi decorativi ma anche utili perché favoriscono il movimento e contribuiscono a mantenere l’ossigenazione dell’intero sistema.

trasformazione di una piscina in biolago

Trasformare una piscina in biolago è possibile

Nel biolago lo spazio per il nuoto e il relax non è elemento indipendente dal resto: è infatti un piccolo ecosistema che sa integrarsi nel contesto in un’ottica di sostenibilità, secondo una concezione più ampia di benessere per l’uomo e per l’ambiente che, seppur costruito, risulta il più naturale possibile. A volte il cambio di direzione da piscina tradizionale a biolago è dovuto al fastidio provocato dal cloro, ma sempre più spesso la domanda di conversione di vecchie vasche in piscine naturali è riconducibile alla sempre maggiore sensibilità per le tematiche ambientali e a scelte che si orientano verso  comportamenti attenti alla tutela del patrimonio naturale.

Per approfondire

sito web: www.lucianibiolaghi.it
e-mail: info@lucianibiolaghi.it

© Riproduzione riservata.

Contenuto Sponsorizzato.

Partner

Pubblicità

I più letti

Una villa racchiusa in un colpo d’occhio

Ristrutturata dall’architetto Stefano Dorata con la co...

Piscine d’autore

Edilfarepiscine si conferma miglior Pool’s specialist...

Arredi esclusivi in Toscana

Un itinerario che parte da Firenze, la culla della cul...

Grandi orizzonti

Una villa in Gallura mostra una sorprendente architett...

Come arredare l’antibagno: normative e idee

L'antibagno è una zona molto particolare della casa, di...

Ville&Casali su Instagram