Un giardino variopinto in Liguria

di Eleonora Bosco

Osservare il tramonto affacciati da uno dei terrazzamenti della Riviera ligure è uno spettacolo unico al mondo perché uniche sono le lunghe fasce di muretti a secco che ne modellano il paesaggio. In totale nella regione, da ponente a levante, se ne contano ben 42 mila ettari e rappresentano ancora oggi una delle modalità maggiormente diffuse di coltivazione di terreni scoscesi e impervi.

Pubblicità

È da questa immagine che il paesaggista Simone Ottonello è partito per creare un rigoglioso giardino dai tratti simmetrici, capace di seguire la morfologia irregolare del terreno e anche conservare, le tradizionali caratteristiche del paesaggio ligure.

[penci_blockquote style=”style-2″ align=”none” author=”Simone Ottonello, paesaggista”]L’abitazione dei proprietari era posta in una posizione dominante, molto slegata dal resto della proprietà. Uno dei primi obiettivi fu, quindi, riuscire a connettere il verde al costruito.[/penci_blockquote]

L’architetto, che sfrutta il dislivello di 1,5 metri fra ciascuno dei tre terrazzamenti esistenti in modo esemplare, riuscendo ad ammorbidire gli evidenti salti di quota con una vegetazione avvolgente e sinuosa.

Estratto Ville&Casali dicembre 2019

Indirizzario web:

Visita il sito web di Simone Ottonello

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 33,00 €