fbpx
Ville&Casali
Progetto Giardino

Giardino fiorito sulla costa

Un anno e infinite varietà di piante: è quanto ci è voluto per trasformare più di un ettaro di terreno nudo e pianeggiante in un giardino mediterraneo dalla spiccata personalità. I proprietari, amanti del paesaggio naturale offerto dall’incantata costiera del Cilento, si convinsero subito ad acquistare una proprietà nella zona di Capaccio, immaginando di dar vita a uno spazio godibile tutto l’anno con aree verdi e fiorite.

È stata una bella sfida. Il terreno intorno all’abitazione si presentava completamente piatto, con solo alcune varietà di oleandri e piante di limone disposte in modo casuale qua e là. La difficoltà maggiore è stata quella di concepire uno spazio che contenesse elementi dinamici e del tutto inaspettati agli occhi del visitatore.

Luigina Giordani, paesaggista

Lo sviluppo del verde ruota intorno a una sequenza di ambienti, differenti tra loro per dimensioni e caratteristiche, ma connessi l’uno all’altro da sentieri in ghiaia locale stabilizzata.

Le richieste dei committenti erano puntuali e molto precise:

era necessario che lo spazio diventasse un giardino dai tratti particolari, con piante ricercate e in una fase evolutiva di crescita già avanzata.

In effetti l’esuberanza delle sue fioriture non lascia trasparire la sua giovane età e lo fa sembrare, al contrario, uno spazio verde vissuto. Nel 2018 anche per lo spazio verde intorno alla piscina sono stati ricercati esemplari arborei e arbustivi che non facessero capire la differenza di sviluppo rispetto al giardino realizzato due anni prima.

Ogni punto è caratterizzato da differenti scenografie, arricchite da pergolati e luoghi di relax che annullano la sensazione di essere in un paesaggio per lo più pianeggiante.

Luigina Giordani, paesaggista

Indirizzario web:

Visita il sito web della paesaggista Luigina Giordani

Altre letture consigliate

Romantico rifugio sulle colline Toscane

Eleonora Bosco

Il prato? Lo cura un amico

Redazione Ville&Casali

Esplosione di colori in campagna

Eleonora Bosco