16 novembre 2018
Ville&Casali
Brand Interno Primo Piano

Tessuti e Art Déco entrano nel bagno di design

Si ispira alle atmosfere e alla creatività del primo Novecento, fra Art Déco e suggestioni etniche, il nuovo bagno di design di Cerasa. La collezione 2018 del brand trevigiano si chiama Des. Nome che deriva da un acronimo: D=Déco, E=Elsa, S=Schiaparelli.

Il designer Stefano Spessotto si è infatti ispirato alla grande stilista e sarta italiana Elsa Schiaparelli, rifacendosi alla moda e agli ambienti di inizio XX secolo, quando l’Art Déco era protagonista assoluta.

Bagno di design, poliedrico e personalizzabile

Des è una collezione fortemente poliedrica (informazioni a questo link). La scelta di diversi tipi di materiali e la loro intercambiabilità permettono di creare elementi sempre nuovi, unici e dedicati. L’idea progettuale su cui si basa la collezione è la realizzazione di un frontale con telaio, disponibile in due finiture di impiallacciati, Noce Chiaro ed Eucalipto. Si possono inoltre scegliere finiture laccate opache in qualsiasi colore, da abbinare agli elementi interni nei più svariati materiali, realizzando così abbinamenti cromatici a piacimento e in funzione anche della disponibilità di spesa. La scelta diversificata di materiali, infatti, è stata definita non solo a livello estetico, ma anche di costi, inserendo prodotti come laminati, laccati, legni, Laminam, vetri, tessuto, tranciati decorati.

Stile vintage chic, adatto a tutta la casa

L’apertura del frontale avviene grazie ad un’apposita lavorazione posta nel telaio, rendendolo così pulito e discreto alla vista. Des, oltre ad essere arricchito dalla presenza di molteplici materiali, può essere impreziosito anche dai particolari piedini che ricordano gli arredi dei primi del Novecento. Il metallo verniciato nero degli stessi è riproposto anche in altri complementi della collezione, la cui estetica crea una forte valenza d’arredo. Ad esempio le colonne, i paraventi attrezzati, i servetti multiuso, gli specchi con luce integrata, la vasca da bagno da centro stanza, i tavolini e le sedute.

Des racchiude quindi una serie di elementi nati per arredare il bagno di design, ma assolutamente trasversali e adattabili anche ad altri ambienti. Cerasa presenta così una proposta molto ampia sia a livello di coordinato, con la creazione di un miscelatore dedicato e di luci particolari, sia di appartenenza di stile da condividere in tutta la casa.

Tessuto, ispirazioni etniche e geometrie

In Des, Cerasa sperimenta per la prima volta il tessuto. Lo studio e l’approfondimento del materiale, assieme all’applicazione di tecnologie innovative, hanno permesso di utilizzare questo interessante elemento per creare un bagno di design davvero originale.
Il tessuto proposto è stato prodotto e realizzato ad hoc per Cerasa. I disegni sono stati creati in esclusiva dall’architetto Silvia Prevedello ed inseriti anche come coordinato nella proposta delle carte da parati. I quattro soggetti esprimono un forte carattere identificativo e si rifanno a ispirazioni etniche, geometriche, a mondi e filosofie lontane. Mescolando, con inedite sovrapposizioni, soggetti appartenenti anche al mondo animale.

Contenuto sponsorizzato

Approfondimenti
Devi rinnovare il bagno? Leggi Ristrutturare il bagno: quali rivestimenti scegliere?
Ti piace l’Art Dèco? Trova ispirazioni in questo progetto.

Altre letture consigliate

Cersaie 2018: la ricerca dell’imperfezione

Redazione Ville&Casali

Bagno d’autunno: fra urban style e neoclassico

Redazione Ville&Casali

La spa in casa: sauna, idromassaggio e bagno turco per il benessere domestico

Giorgia