Pubblicità
Pubblicità

Il sogno di abitare sul Lago di Como

di Eleonora Bosco

Lo studio Nomade Architettura ha trasformato un vecchio albergo in una residenza privata per una coppia americana coniugando materiali tradizionali e arredi moderni

Le incredibili volte in pietra lasciavano trasparire l’anima storica dell’edificio. Credo fosse uno dei dettagli architettonici che più mi colpirono di questa splendida villa sul lago di Como, già dai primi sopralluoghi”, racconta a Ville&Casali Selina Bertola, founder dello studio milanese Nomade Architettura. “Si respirava un’atmosfera davvero speciale, benché vi fossero solo muri molto spessi allo stato grezzo e archi in mattoni.”

Pubblicità
foto di Simone Furiosi

Erano forme uniche che rivelavano un’italianità capace di far innamorare al primo sguardo. Non c’è da stupirsi, allora, se una famiglia statunitense ha recentemente scelto le sponde del lago per realizzare il proprio sogno: acquistare una casa per le vacanze in un piccolo angolo di paradiso…

Articolo pubblicato su Ville&Casali ottobre 2020

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Atmosfere rural-chic

L’interior designer Gian Paolo Guerra elabora lo stile...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Una villa racchiusa in un colpo d’occhio

Ristrutturata dall’architetto Stefano Dorata con la co...

Puglia contemporanea

L’intervento di restyling dell’arch. Giuseppe Milizia...

Un casale aperto alla natura

A Città della Pieve, un antico fabbricato è diventato...

Ville&Casali su Instagram