Quarantamila fiori per celebrare la primavera: arriva a Piea il “Narciso incantato”

di Silvia Quaranta

Storie millenarie, antiche leggende ed un giardino fiorito che si rinnova di anno in anno, colorandosi con 40mila tra tulipani, narcisi e giacinti. Il Castello di Piea d’Asti, in Piemonte, è un luogo ricco di storia e di fascino, dove antichi fasti e nuove suggestioni si fondono in un melange che affascina e stupisce. Il castello fa parte del Circuito delle dimore storiche e, abitualmente, non è aperto al pubblico se non in occasione di ricevimenti e matrimoni.

Pubblicità

Fino al primo maggio, tuttavia, il Castello di Piea d’Asti sarà visitabile in via del tutto eccezionale:

“Il Narciso incantato” è il nome del festival che celebra la primavera al castello, con 40mila tra tulipani, narcisi e giacinti.

Sarà possibile passeggiare attraverso il parco millenario (la fondazione risale a prima dell’anno mille), ammirando i coloratissimi boccioli che ornano il raffinato giardino all’italiana. Da non perdere anche una visita all’interno, dove sono in programma visite guidate tra le 75 magnifiche sale interne, interamente arredate ed impreziosite da lampadari di Murano. Tra i gioielli conservati al castello, anche la collezione di porcellane Meissen Capodimonte Dresda e alcuni cimeli di Casa Savoia.

La leggenda della Dama Bianca

Una romantica leggenda aleggia tra le mura del castello: si dice che una fanciulla si aggiri tra le sale, nelle notti di luna piena, alla ricerca dei luoghi cari alla sua pur breve esistenza. È la bella Orsola, o la “dama bianca”, ultima contessa dei Roero, morta nel 1796 a soli 24 anni.

Abiti d’epoca: c’è anche quello di Kate Winslet in Titanic

In occasione dell’apertura primaverile è stata allestita una mostra di abiti Liberty con possibilità di ammirare la rara commode Genova dell’attrice Ava Gardner, il letto della cantante Maria Callas e fotografie sui misteri del castello. Tra gli abiti in mostra, anche quello originale indossato da Kate Winslet nel colossal “Titanic”.

Prossimi appuntamenti

Tra i prossimi appuntamenti in programma si ricordano: il 14 aprile rappresentazione “Dejeuneur al castello dei Roero, frizzi e aneddoti”, a cura del gruppo storico Piccolo Mondo Antico. Il 25 aprile proiezione del film storico “Alla scoperta di Re Berengario” girato al castello alla presenza di giullari e personaggi in costume medievale. Il 28 aprile il concilio dei cavalieri Templari dell’Ordine del Sacro Sepolcro, con messa ed investitura dei nuovi scudieri.

Orari: dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 19; sabato, domenica e festivi dalle 10,30 alle 19. Biglietti: visita parco, ghiacciaia, scuderie 5 euro; visita guidata parco, sale e collezioni 8 euro.

Indirizzario Web:

Castello di Piea 

Approfondimenti:

Interessante da visitare anche Giardinity, 100 mila tulipani nel parco della villa

Vuoi visitare un’altro edificio storico? Leggi Villa Bassi ad Abano Terme, da antica dimora a casa-museo

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 33,00 €

Partner

I più letti

casale ristrutturato umbria

Design in un casale ristrutturato tra gli ulivi

A cinque minuti dalla città di Perugia, dopo aver varca...

Arredo bagno: classico o moderno?

La distinzione netta dello stile dell’arredobagno in m...

La country house di Paolo Crepet

La raffinata country house dello psichiatra e scrittore...

Se la bellezza è scontata

Morandi Tappeti propone una selezione di 10 bellissimi...

Vivere fuori Milano

Vivere fuori Milano: ecco dove conviene

Tra Monza e Brianza, vivere fuori dalla città più che u...

Ville&Casali su Instagram