Pubblicità
Pubblicità

Lago Maggiore, un incanto sull’acqua

di Redazione Ville&Casali

Agrumi lungolago_Comune Cannero

La sponda piemontese del Lago Maggiore vanta bellezze di fama internazionale, come Stresa, dove i prezzi degli immobili si mantengono alti. Di buon livello anche le abitazioni che da Meina arrivano sino a Verbania. Da non trascurare, però, anche la sponda lombarda del lago, dove Luino registra un mercato vivace, grazie alla vicinanza con il confine svizzero.

Ville lussuose e panorami mozzafiato: è questo il binomio vincente del Lago Maggiore e dei suoi borghi affacciati sul lungolago, che rende questa zona una delle più apprezzate e richieste in Italia e all’estero.

Il percorso che da Arona arriva sino a Verbania,  sulla sponda piemontese, si snoda attraverso luoghi incantevoli come il borgo di Meina, piccolo gioiello liberty, mentre nella vicina Lesa il vanto è la settecentesca chiesa parrocchiale di San Martino. Villa Carlotta è, invece, il gioiello più prezioso di Belgirate, ultima tappa prima di arrivare a Stresa. Antico e famoso centro turistico per vacanze di charme, vanta numerose residenze nobiliari, oggi trasformate in hotel di lusso, ma la sua “chicca” sono senza dubbio le isole Borromee. Visibili da diversi punti d’osservazione, sono facilmente raggiungibili in pochi minuti di navigazione. L’Isola Madre è la più vasta e ospita un imponente palazzo della famiglia Borromeo, mentre l’Isola Bella non smentisce il suo nome, donando emozioni indimenticabili nelle stanze della lussuosa Villa Borromeo e nell’incantevole giardino. Meno aristocratica, ma comunque pittoresca, l’Isola dei Pescatori è l’unica isola non di proprietà della famiglia Borromeo, ma del Comune sulla quale si trovano botteghe artigiane ed un borgo delizioso. Poco più a nord, Baveno è famosa per le sue cave di granito rosa, da cui partirono anche i marmi con cui è stato costruito il Duomo di Milano. Sarà per queste bellezze, per il clima mite e i paesaggi spettacolari, che questa fetta del Lago Maggiore è ancora molto richiesta sul mercato immobiliare.

Non è un caso, allora, se personaggi del calibro di Madonna, o Mario Monti, hanno scelto di acquistare una dimora proprio in questa zona. Buone ragioni per investire Antonio Longhi Dorni, Presidente del Distretto Turistico dei Laghi, individua tanti buoni motivi per cui le persone vengono a investire in questa zona. “Prima di tutto, il Golfo Borromeo è un’eccellenza che molti ci invidiano. Qui da noi è nato il turismo internazionale e si può trovare un patrimonio botanico eccezionale. C’è, poi, la qualità della vita, perché siamo ben collegati alle aree metropolitane, ma allo stesso tempo immersi nella natura. Questo ha spinto molti milanesi ad abbandonare la metropoli per trasferirsi sulle sponde del lago. Da non trascurare anche il connubio lago- montagna, per cui in 15 minuti da Stresa si arriva sul Mottarone, a 1500 metri, per sciare”. Di sicuro l’arrivo dell’autostrada Genova-Gravellona, che attraversa questa sponda del lago, ha favorito gli spostamenti: in 30 minuti si è a Malpensa, in poco più a Milano.

Di Francesca Pierpaoli

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Le pensiline più belle

Bellhouse Pensiline è un’azienda specializzata nella r...

Atmosfere rural-chic

L’interior designer Gian Paolo Guerra elabora lo stile...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Stile country in piena privacy

Una villa panoramica è immersa nel verde di Campagnano...

Una villa racchiusa in un colpo d’occhio

Ristrutturata dall’architetto Stefano Dorata con la co...

Ville&Casali su Instagram