Pubblicità
Pubblicità

Courmayeur incanta con la Skyway Monte Bianco

di Alessandro Luongo

È la Doc più alta d’Europa, con vitigni fra i 1.000 e 1.250 metri di altitudine, la Vallé D’Aoste Doc Blanc de Morgex et de La Salle. A queste altezze si produce difatti l’ice wine Chaudelune, che si vendemmia solo fra i -6 e i -10 gradi.

[penci_blockquote style=”style-2″ align=”none” author=”Nicola Del Negro, enologo e responsabile commerciale di Cave Mont Blanc”]Un vino dolce, equilibrato e fresco al palato. Siamo stati i primi a sperimentare le bollicine in valle e i più rappresentativi dello spumante valdostano – riprende l’enologo -. Con l’uva Prié Blanc facciamo questa Doc. Come produttori realizziamo invece un bianco fermo e le bollicine con il Metodo Classico e metodo Charman.[/penci_blockquote]

Lo spiega a Ville&Casali Nicola Del Negro, enologo e responsabile commerciale di Cave Mont Blanc, cooperativa di 80 soci piccoli viticoltori (il produttore maggiore possiede un ettaro vitato), nata nel 1983.

Parliamo di una capacità produttiva limitata, 140 mila bottiglie, perché si tratta di viticoltura eroica, cioè in alta quota. E sono solo quattro o cinque nel Belpaese le cantine dedite all’ice wine. Insomma, una realtà unica nel panorama mondiale.

[penci_blockquote style=”style-2″ align=”none” author=”Nicola Del Negro, enologo e responsabile commerciale di Cave Mont Blanc”]La nostra ambizione è riuscire a farci identificare nel tempo come il vino di Courmayeur sconfiggendo colossi come Ferrari”. Un sogno che potrebbe forse essere realizzato. Proprio a quota 2.173 metri, tappa intermedia del Pavillon du Mont Fréty, della funivia Skyway Monte Bianco, infatti, sorge la Cave du Mont Blanc, cantina in cui si produce lo spumante Vallée D’Aoste Doc Blanc de Morgex et de La Salle “Cuvée des Guides.[/penci_blockquote]

Lo Skyway Monte Bianco di Courmayeur è l’esclusiva porta di accesso alla cima del tetto d’Europa, un’emozione indimenticabile.

Mozzafiato per la bellezza del panorama ma anche fisicamente, perché non è facile respirare agevolmente a Punta Helbronner (3.466 metri), stazione finale.

Montagna pura, autentica, elegante, tradizionale, cosmopolita, movimentata e rigenerante. Queste sono le sfaccettature che s’intrecciano nell’anima di Courmayeur Mont Blanc, un luogo unico in cui ritrovare il proprio equilibrio e ritmo di vita. E che ospita visitatori da tutto il mondo, tradizione e buon cibo, sport e divertimento, dunque, ma anche relax ed entertainment, shopping nella centrale Via Roma e cultura alpina sono gli ingredienti di quest’offerta, con il plus inestimabile di una cornice d’eccezione: il Monte Bianco.

Approfondimenti:

Leggi il reportage sul mercato immobiliare di Courmayeur: Il Nord Ovest traina il florido mercato immobiliare di Courmayeur

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Oasi di pace e bellezza

Posizionata sul ramo orientale del lago, proprio di fr...

Come arredare l’antibagno: normative e idee

L'antibagno è una zona molto particolare della casa, di...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Una villa sul lago d’Orta ecosostenibile e high tech

Gli ambienti moderni dai colori sobri di una nuova cos...

Design moderno con vista sul Colosseo

Un attico e superattico ristrutturato dallo studio Alv...

Ville&Casali su Instagram