15 dicembre 2018
Ville&Casali
Abruzzo Country hotel Primo Piano Top Brand Ospitalità

90 euro a notte per dormire nel Castello di Roccascalegna

«I faretti illuminano la salita, i gradini di pietra scoscesa e i giardini interni. I merli hanno balconi sporgenti in ferro, pavimenti in vetro e finestre a fessura che si affacciano su un canyon verdeggiante, uno sfondo idillico per le sessioni fotografiche al tramonto».

Le delicate parole di Domenico Giangiordano, sindaco del comune del teatino, descrivono il castello di Roccascalegna.

Un castello per promuovere un Roccascalegna per soli 90 euro a notte

L’invitante stratagemma è stato adottato per dare un incentivo all’economia locale. Il primo cittadino ha pensato di usare la bellezza della fortezza per attrarre «clientela d’elite appassionata a luoghi unici». Il borgo è stato meta di ben scarso turismo fino a oggi e la prospettiva di passare la notte immersi in un’atmosfera d’altri tempi potrebbe contribuire a risollevare la comunità.

La roccaforte in provincia di Chieti ha vissuto, dal 1700, tre secoli di abbandono.

Le meravigliose sale del castello di Roccascalegna hanno subito incursioni e saccheggi, piogge, vento e nevicate hanno consumato le antiche mura, fino alla donazione al Comune avvenuta nel 1985. Oggi, all’interno dei 700 metri quadrati di spazio, è possibile celebrare cerimonie, organizzare eventi privati e situare meeting aziendali.

Fuga romantica al castello

La fortezza è raggiungibile solo a piedi. Le auto devono essere parcheggiate all’ingresso del paese e poi è d’obbligo proseguire a piedi. Questo tutt’altro che fastidioso inconveniente rende ancora più esclusivo il “Castello del cielo”, chiamato così per la sua particolare posizione quasi sospesa sulla rocca isolata.

Approfondimenti:

Visita il Sito ufficiale del Castello di Roccascalegna
Ami la magia dei castelli? Scopri di più sul Castello medievale di Rivau

Altre letture consigliate

Rinnovare un castello: vivere una casa da fiaba

Redazione

Migliore hotel d’Italia? Per TripAdvisor è a Torino

Redazione

Incanto nel castello di Petroro

Redazione