15 dicembre 2018
Ville&Casali
Progetto Giardino

Uno scorcio sui tetti di Bologna da un terrazzo dal gusto romantico

Progetto dell’architetto paesaggista MarsigliLab

Tra i tetti e i campanili di Bologna, in una fortunata posizione dalla quale si gode di una straordinaria vista panoramica sullo storico cuore della città, si trova questo terrazzo dal gusto contemporaneo e romantico.

Il momento della giornata che preferiamo per vivere questo spazio è certamente il crepuscolo, quando il terrazzo acquista tra le vivaci bordure fiorite un particolare fascino”, dicono i proprietari.

Un accurato progetto dell’illuminazione rende questo spazio ancora più accattivante e perfetto per godere di serate in pieno relax, guardando i tetti della città al calar del sole. Gli spazi sono illuminati da punti luce inseriti nella pavimentazione in legno che creano un effetto scenografico tra le fronde della vegetazione ed esaltano i singoli esemplari arbustivi.

Il terrazzo è composto da un bordo continuo in acciaio corten di forma irregolare con ricche e appariscenti fioriture, che dona dinamicità allo spazio comprimendo e allargando allo stesso tempo l’ambiente. Questo ritmico disegno, posto su due livelli, individua all’interno del terrazzo diversi ambienti (area living e area pranzo) pavimentati in legno.

L’orditura della pavimentazione segna le diverse funzioni accolte nello spazio del progetto creando una naturale suddivisione di aree. Un cubo con un gioco d’acqua diventa elemento attrattivo oltre che decorativo dell’intero ambiente.

Una seduta, realizzata in acciaio corten e legno, posta al fianco della fontana, rende maggiormente godibile lo specchio d’acqua, alla vista e allo stesso tempo al rilassante suono del gorgoglio.

L’area living si sviluppa a una quota inferiore rispetto all’area relax, che permette di poter godere del tramonto sopra i tetti. Uno spazio circondato e abbracciato dalle bordure miste fiorite è dedicato all’area solarium, completamente adornato da piante che, con le loro alternanze di fioriture, colori e profumi lasciano intuire il correre delle stagioni.
Le specie vegetali utilizzate, costituite da graminacee, erbacee perenni e specie arbustive ornamentali, mirano a creare un filtro tra il forte impatto della panoramica sulla città e le aree che compongono il terrazzo. Il verde perimetrale, costituito prevalentemente da erbacee perenni e sempreverdi, viene contenuto in una fioriera in acciaio corten segmentato, mitigando la vista verso i tetti della città.

Tra le vivaci bordure fiorite che colorano il terrazzo, con Gaura lindheimeri, Geranium ‘Rozanne’ e Perovskia atriplicifolia, ed esemplari arborei e arbustivi come Parrotia persica, Osmanthus aquifolium e Acer japonicum, giocano le forme pulite e semplici dei corpi illuminanti e i tagli geometrici dell’acciaio corten.

Foto di Kiddo & Cinno (Studio fotografico), Beatrice Marchi e Margherita Cecchini