Pubblicità
Pubblicità

Il calore delle Dolomiti in una casa ampezzana

di Marcella Guidi

Il calore delle Dolomiti in una casa ampezzana

Legni chiari, colori delicati e raffinati, spazi organizzati nei minimi dettagli e un incredibile affaccio sulle Tofane, protagonista di un tramonto mozzafiato.

Pubblicità

Così appare la più recente realizzazione di una casa ampezzana dell’architetto Ambra Piccin eseguita con il suo studio CortinAtelier cui collaborano i migliori artigiani locali.

Il calore delle Dolomiti in una casa ampezzana

Il complesso residenziale in cui si trova l’appartamento è molto ambito, nei pressi della prestigiosa via La Spiga, eppure immerso nel verde dei prati che si trovano a ridosso del centro cittadino.

[penci_blockquote style=”style-2″ align=”none” author=”Ambra Piccin, architetto”]Un appartamento che ho curato molto, in ogni particolare. Per la ristrutturazione ho provveduto dapprima a demolire tutti i tramezzi esistenti, che risalivano all’epoca di costruzione della casa, poi ho iniziato a progettare nuovi spazi, nuove stanze, nuovi collegamenti, provando e riprovando fino a raggiungere quello che io chiamo ‘il distributivo perfetto’: tutti gli spazi sono ben distribuiti e con una buona relazione tra loro, la luce naturale esterna penetra nei locali in modo armonioso, nelle stanze c’è il giusto spazio per ogni cosa, camminandoci dentro si percepisce equilibrio.[/penci_blockquote]

I proprietari hanno valutato con l’architetto molte tipologie di legno da utilizzare nei pavimenti, nei rivestimenti e negli arredi, scegliendo con attenzione tra i tanti campioni che la ditta CortinAtelier ha selezionato.

Il calore delle Dolomiti in una casa ampezzana

Indirizzario web:

Visita il sito web dello studio CortinAtelier

© Riproduzione riservata.