Come far rivivere un trullo e una lamia

di Letizia Riccio

Foto di Vincenzo Tambasco

L’interior designer Gian Paolo Guerra ha trasformato a Ostuni due annessi agricoli in una residenza di charme

Tre estati fa, una coppia di professionisti di Roma si innamora del territorio intorno a Ostuni e, complici le origini pugliesi di lui, decide di stabilire qui il suo buen retiro. Così inizia la costruzione ex novo di una lamia (tipico edificio pugliese, un tempo usato come ricovero dai contadini) nei pressi di un trullo saraceno, all’interno di un terreno ricco di ulivi. Lei un avvocato, lui un ingegnere che per lavoro trascorre parte dell’anno in un Paese orientale, iniziano a dialogare con l’interior designer Gian Paolo Guerra.

Pubblicità
Foto di Vincenzo Tambasco

Il risultato è il connubio tra uno stile country essenziale e il design contemporaneo, con forme e colori che proseguono nel paesaggio: una dimora di charme a una ventina di chilometri dal mare, destinata a lunghi soggiorni estivi…

Articolo pubblicato su Ville&Casali agosto 2021

Continua a leggere sulla rivista digitale

Per approfondire

www.gianpaologuerra.com

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Rifugio del cuore

Un antico cascinale immerso nella verde quiete dell’Al...

Un biolago tra i pini, a due passi dal mare

È nel cuore della Maremma toscana, immersa in una pine...

Come i colori cambiano l’immagine di una casa

Lo studio Officina 8a rinnova gli ambienti interni di...

Una villa veleggia verso Ortigia

Sul promontorio del Plemmirio, di cui parla Virgilio n...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Ville&Casali su Instagram