Attico con altana e grande vista su San Pietro

di Sara Lucci Noseda

[penci_blockquote style=”style-2″ align=”none” author=”Le Corbusier”]L’architettura è un fatto d’arte, un fenomeno che suscita emozione, al di là dei problemi di costruzione. La Costruzione è per tener su, l’Architettura è per commuovere.[/penci_blockquote]

A due passi da Ponte Milvio, a Roma, torna a risplendere un palazzo del novecento grazie al progetto di tre architetti dello studio MCMArch.

Emozione e coinvolgimento sono i sentimenti che hanno animato l’intervento fatto in un attico di 180 metri quadrati all’interno di Villa Diomira, all’inizio della via Cassia a Roma.

A due passi da Ponte Milvio, l’intervento di ristrutturazione è stato realizzato all’ultimo piano di un edificio degli anni ’20 in stile neogotico, costruito come dono di un padre alla figlia Diomira, da cui prende il nome.

Un immobile, che nel corso del tempo si è più volte trasformato, con una parentesi più significativa, quella che lo ha visto ospitare la sede di diversi dipartimenti della Facoltà di Architettura dell’Università di Roma La Sapienza.

Estratto Ville&Casali febbraio 2020

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Atmosfere rural-chic

L’interior designer Gian Paolo Guerra elabora lo stile...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Emozioni azzurre sul Lago di Bracciano

A nord di Roma, la natura crea un quadro dalle sfumatu...

Una villa proiettata verso l’infinito

Costruita dallo studio MYGG di Milano su un vecchio ru...

Un’isola che incanta

Simone Ciarmoli e Miguel Queda hanno costruito il loro...

Ville&Casali su Instagram