22 ottobre 2018
Ville&Casali
Costruire Progetti

Una super villa sulla costa di Creta

Tra i colori e i profumi dell’isola di Creta, in Grecia, appena lasciata alle spalle la soleggiata cittadina di Elounda, percorrendo la strada che punta dritta verso l’Egeo, si arriva alla splendida Villa Olivia: una residenza privata di 900 mq immersa in circa 5 mila mq di verde, affacciata direttamente sul mare tramite la propria spiaggia privata. Si tratta di uno dei più bei posti dell’isola, dove sorgono alberghi prestigiosi a cinque stelle immersi nel verde, con molte piscine ad uso personale.

Villa Olivia è stata realizzata dagli architetti Marco Vismara & Andrea Viganò attraverso il loro studio D73, specializzato nella progettazione e nell’interior design a livello internazionale (con uno staff di professionisti che lavorano oltre che a Milano, a Mosca e a Tblisi) e con la collaborazione della società Mirum Group per conto di un investitore russo. l’architetto Andrea Viganò spiega a Ville&Casali:

La richiesta del committente era di avere una villa ben inserita nel contesto, con uno stile mediterraneo. Infatti abbiamo usato materiali come il legno, il ferro battuto e colori molto chiari, come l’avorio e diverse tonalità dell’azzurro.

Pavimenti e lavorazioni in legno sono stati realizzati in Italia, mentre i prodotti in ferro battuto sono stati affidati ad artigiani cretesi. Villa Olivia, che è stata costruita e arredata in soli 18 mesi, si sviluppa su tre piani e comprende, all’interno del proprio complesso, una guest house e una summer house completamente attrezzate per ricevere i propri ospiti senza disturbare la privacy della villa principale. Oltrepassata la soglia del cancello d’ingresso, mentre lo sguardo spazia verso il blu del mare, villa Olivia ci accoglie con un imponente olivo secolare – da cui prende il nome la residenza – e con un dedalo di percorsi che, attraverso macchie di vegetazione locale, fiori mediterranei, piante aromatiche e agavi, ci accompagnano a scoprire i diversi giardini che fanno da contorno alla residenza. Dal raccolto giardino inglese si giunge al conviviale giardino spagnolo, dove i proprietari amano cenare e trascorrere il proprio tempo all’aperto grazie a cucine esterne, un grande tavolo da 12 posti e una infinity pool con solarium, bar e spogliatoio, ideale per rilassarsi nei caldi pomeriggi cretesi. Un gioco di piani e altezze diverse dona vivacità all’esterno dell’abitazione: la piscina sovrasta il giardino che si trova a livello del mare e ha un accesso diretto all’interno della villa.

A livello della strada si accede al piano nobile della residenza: all’ingresso ci accoglie un’ampia zona giorno con sala da pranzo, cucina, un’area ufficio e servizi. La scala, impreziosita da una ringhiera in ferro battuto disegnata per l’occasione dallo studio D73 riprende motivi e decori della tradizione cretese, congiunge il piano superiore con quello inferiore. Al piano superiore troviamo le due camere da letto padronali, complete di cabine armadio e bagni privati. Da una di esse si accede a una spaziosa terrazza affacciata sul blu del Mar Egeo: una Jacuzzi esterna e un’illuminazione suggestiva e seducente accompagnano le serate nel crepuscolo greco. La seconda camera porta a una veranda, anch’essa con un magnifico panorama. Al piano inferiore dell’abitazione, collocato al livello del mare e con accesso diretto al giardino, trovano spazio una zona living con cucina, quattro camere per gli ospiti, ognuna con proprio bagno e una spiazzante vista sul mare. L’interno della villa riflette uno stile mediterraneo in chiave contemporanea.

I colori bianchi, beige e tortora, selezionati con cura per scaldare gli ambienti, lasciano spazio a pennellate di azzurro che ribadiscono il legame con questo luogo e con gli elementi terra, acqua e cielo. I materiali – pietra, marmo, legno e ferro battuto – rafforzano la continuità tra paesaggio e architettura. Tutto è stato pensato per dare vita a una struttura suggestiva, unita a interni all’insegna dell’eleganza, grazie anche ai più bei nomi del made in Italy o europei: per gli arredi Rugiano, Bontempi, Twils, Porada, Dialma Brown, Ditre, Egozero 24 e Novamobili; per le luci, Italamp, Flos, Foscarini e Masiero; per i pavimenti, Ariostesa, Xilo 1904; per i mosaici, Project Italia; per i bagni, Globo, Neve, Duravit, Flamina, Caleido, Cerasa; per i decori, Orac Decor. La valorizzazione del contatto con il paesaggio circostante è stata massima: negli affacci e nelle ampie vedute sull’acqua, ma anche nel verde che circonda la residenza e nei toni scelti per l’interno. Ovunque è possibile respirare la Grecia, con tocchi di contemporaneità, che caratterizzano l’intera abitazione e donano il massimo comfort ai propri ospiti.