Un’anima di legno

di Giorgia Bollati

Un’anima di legno

Abete, larice e rovere sono le essenze più usate nelle case di montagna, che rispondono a soluzioni diverse, spiega l’architetto Ambra Piccin

È il legno l’anima delle case di montagna. L’elemento in grado di portare tutto il fascino della natura dello spazio esterno tra le mura di un’abitazione. Non solo. Con un rivestimento in legno è possibile anche conferire comfort e calore a una casa costruita in un ambiente freddo. Sono diverse le essenze scelte per decorare lo spazio indoor, e ad ognuna corrisponde una funzione più adatta.

Pubblicità
Un’anima di legno

«Abete, larice e rovere sono le più usate – spiega Ambra Piccin, architetto esperto nella progettazione in luoghi di montagna. Il larice è nodoso e resinoso, ed è più adatto alle carpenterie, mentre l’abete è il legno più indicato alla realizzazione di doghe di 18 o 20 centimetri di una boiserie bella e lontana dall’immagine della vecchia baita

Articolo pubblicato su Ville&Casali dicembre 2020

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti