fbpx
17 Luglio 2019
Ville&Casali
Zanaboni
Interni

Tutte le declinazioni della seduta

Come nel dipinto La sedia di Gauguin, di Vincent Van Gogh, questo ordinario elemento d’arredo, presente in tutte le epoche storiche, associa alla funzione pratica per cui è stato creato, quella letteraria dell’evocazione. Il suo stile, la sua collocazione, le scelte dei materiali e quelle cromatiche, la forma, le finiture e gli eventuali decori, sono tutti elementi di un’unica significante orditura. Un simbolo di calore e accoglienza, comfort, comodità, relax, studio, lettura, sogno.

Cantori

Aurora è la seduta bacchettata con struttura in ferro. È in legno sagomato imbottito in gomma e rivestito sartorialmente. Finitura: rame.

Vittorio Grifoni

L’insolito accostamento di un tessuto gessato con le forme imponenti della sedia impero rifinita in noce tinta ciliegio, dà vita ad un effetto elegante dove rigidità e sinuosità si incontrano e si esaltano.

Busnelli

LadyB, di Franco Poli, è un’avvolgente poltrona in cui la ricchezza della texture tridimensionale, sapientemente intagliata nel cuoio, evidenzia la bellezza della lavorazione artigianale.

Avenanti

Sedia hervé in legno intagliata, in finitura bianca. È realizzata manualmente, con tessuto di velluto bianco glitter.

Silvano Grifoni

Poltrona in legno intagliata e decorata a mano in finitura nero antico bianco e argento con tessuto in velluto colorato.

Tosconova

Divano dal gusto minimalista, semplice e lineare, il divano Todi ripropone elementi dal sapore classico in una chiave di moderna essenzialità e leggerezza.

Zanaboni

Versione angolare del salotto Capri, caratterizzato dalla linea contemporanea e dalla forte impronta di gusto internazionale.
di Isolda Minetto

Altre letture consigliate

Una passione per il divano imbottito

Claudia Schiera

GamFratesi, il perfetto equilibrio tra design danese e design italiano

Master Master

Eleganti, confortevoli e hi-tech: cinque sedie dal design irresistibile

Silvia Quaranta