fbpx
10 Ottobre 2019
Ville&Casali
Interni

Cinque progetti per cinque moderni camini

Un tocco di design grazie ai cinque architetti italiani che hanno firmato i progetti di eleganti camini dalle linee moderne e ricercati.

1. UN CAMINO CHE FILTRA GLI SPAZI

Architetto Filippo Coltro – Fotografo Mattia Aquila

Il camino inserito in un’eclettica villa a Padova è stato concepito dall’architetto veneto Filippo Coltro, per diventare il cuore dell’abitazione, attorno al quale ruotano tutti gli ambienti della zona giorno. Da una parte il soggiorno e dall’altra la zona pranzo e cucina. Realizzato su disegno del progettista, dall’azienda italiana Ruegg, leader nella produzione di camini, appare come un grande monolite nero rivestito in cartongesso.

Le sue linee oblique lo rendono dinamico e adatto alle esigenze espresse dai proprietari: avere un punto focale suggestivo che ricreasse un’atmosfera speciale attorno al quale potesse raccogliersi tutta la famiglia. Si trasforma, così, in un elemento che filtra gli spazi, che li separa ma allo stesso tempo aiuta a metterli in realzione. “Abbiamo immaginato, quindi, un camino aperto su tre lati per poter usufruire funzionalmente del focolare da ogni ambiente”spiega il progettista. Anche dalla cucina, attraverso la parete vetrata è visibile la fiamma del camino nelle fredde giornate invernali.

2. UN TOTEM DAI TRATTI ASIMMETRICI

Architetto Ino Piazza – Fotografo Fabio Gambina

“Le richiesta dei clienti per la realizzazione del camino erano chiare: era necessario che avesse un ruolo centrale nella vita della zona living, essendo il focolare l’elemento che accomuna la vita familiare nella quotidianità” racconta l’architetto Ino Piazza, che firma questa bella villa a Villagrazia di Carini, in Sicilia.

L’idea progettuale è stata così indirizzata nella realizzazione di un elemento centrale, come un totem, attorno al quale si sviluppano le varie aree funzionali della zona giorno. Ha un’apertura bifacciale, così da essere suggestionati dalla vista del fuoco da differenti angolazioni e goderne il tepore grazie a un sistema canalizzato che porta l’aria calda nei diversi ambienti della casa. È composto da un bruciatore a gas inserito in una struttura realizzata in fibra di cemento. Il rivestimento con pietra naturale lavorata in 3D rende la struttura decisamente asimmetrica donandole un aspetto dinamico e movimentato e legandosi perfettamente ai giochi di controsoffittatura.

3. IL PROTAGONISTA DEL LIVING

MOB ARCHITECTS – Fotografo Vincenzo Tambasco

“Ho cercato di concepire un elemento che apportasse calore alla zona living e ne fosse il protagonista”. Così l’architetto romano Mattia Olivieri Bianchi, fondatore dello studio d’architettura e interior design MobArchitects, racconta a Ville & Casali il ruolo centrale del camino nel soggiorno di questa recente ristrutturazione nel quartiere Aurelio a Roma.

“E’ un arredo architettonico che racchiude in sé l’immagine più comune di focolare domestico attorno al quale raccogliersi per un momento di relax ” aggiunge il progettista che riesce a fondere linee classiche a tratti più contemporanei. E’ un camino a gas in granito dalle linee simmetriche, con un’imponente cornice in pietra, recuperata da un vecchio rigattiere e ciocchi in ceramica. Un sapiente gioco di contrasti tra le tonalità di grigio e la lamiera nera del controcuore, enfatizza l’elegante boiserie di legno in cui è inserito. Una delicata cornice in tono, appena sopra il camino, cela lo spazio riservato al televisore.

4. LINEE PURE ED ESSENZIALI

ARCHSIDE

Una delle caratteristiche estetiche che salta immediatamente agli occhi di questo bel camino in quarzo bianco è l’assoluta simmetria della realizzazione. “Il disegno architettonico del focolare nasce dall’impronta razionalistica che abbiamo concepito per l’intera abitazione” spiega Daniele Stolfi, uno dei soci fondatori dello studio d’architettura ArchSide, che si è occupato della ristrutturazione dell’appartamento.

“Volevamo che rappresentasse il punto focale in cui ci si riunisce dopo una giornata di lavoro per essere coccolati dal suo calore” racconta il progettista. E’ stato integrato sapientemente in una bella boiserie, adibita in parte a libreria e arricchita con pochi elementi decorativi. Le linee sono pure ed essenziali, grazie anche alla scelta del bianco come colore dominante che contribuisce a creare un ambiente elegante e allo stesso tempo luminoso. Lo stile del camino è in stretta correlazione con la richiesta da parte dei proprietari di riutilizzare dei mobili di antiquariato di loro proprietà cui erano particolarmente legati.

5. UN PROGETTO IN ENGADINA

SPAGNULO & PARTNERS – Fotografo Beppe Raso

Le dimensioni di questo ampio appartamento del Kempinski Residences a St.Moritz, hanno permesso di dedicare un generoso spazio al camino e alla confortevole area relax attigua. La posizione centrale, immaginata dallo studio d’architettura milanese Spagnulo & Partners, che ha curato la ristrutturazione dell’intera abitazione, ne esalta ancor di più le sue proporzioni. Il risultato è spettacolare: linee decise e moderne si avvicinano a materiali e finiture tipici dei paesaggi montani dell’Engadina, legno, ardesia e ghisa.

“In ogni realizzazione desideriamo ottenere progetti sartoriali su misura e ogni volta differenti, che tengano conto certamente dell’identità del luogo e delle caratteristiche culturali dell’architettura esistente” racconta  a Ville & Casali l’architetto e fondatore dello studio Federico Spagnulo che utilizza leggeri contrasti di colore per evidenziare il taglio contemporaneo degli elementi d’arredo e donare movimento. Poche le decorazioni che celebrano i grandi volumi architettonici e le linee simmetriche scelte per la composizione.