fbpx
Ville&Casali
Interni

Arredare con il rosso per uno stile eclettico

Che lo si scelga nelle vellutate (e alla moda) tonalità del rosso corallo, nelle più audaci gradazioni del rosso scarlatto o nelle più chiuse sfumature di rosso melograno, il rosso resta uno dei colori d’arredo più evocativi, amati e interessanti.

Da considerarsi non proprio un “neutro”, e quindi non facilissimo da abbinare, è sovente alla base di stili importanti, come per esempio lo stile eclettico, e dà vita a combinazioni d’arredo intense, altamente caratterizzanti e ricche di particolari.

Il rosso è un colore da utilizzare preferibilmente per arredare la zona giorno – tinte così brillanti e decise sono da evitare per gli ambienti notte e per le zone relax.

Va sempre inserito con oculatezza e misura, così da evitare di creare situazioni eccessive e/o spazi che siano frastornanti, il rosso, nelle sue diverse accezioni, si presta bene a diventare la sottile linea cromatica che completa gli ambienti arricchendoli.

Il rosso come colore complemento, da abbinare a tutta la gamma dei beige, dei grigi e dei blu, nelle sfumature più chiuse e intense, è interessante per impreziosire elementi tessili come tende, tappeti, cuscini e piccoli imbottiti.

Tonalità protagonista per vocazione, anche nell’universo arredo, può sembrare apparentemente difficile da utilizzare, ma se studiato e inserito con equilibrio può dare vita a spazi audaci e luminosi e regalare agli ambienti la giusta vivacità e una certa qualità estetica che solo le tinte vigorose sanno dare.

Perfetto per svecchiare stili un po’ polverosi e/o per dare nuova linfa vitale a situazioni spente, è nei contrasti, cromatici e materici, che meglio esprime la sua dirompente essenza. Un colore da valutare, audace per sperimentare, rinnovare specie se si desidera puntare su qualcosa di veramente ad effetto.

Ecco 9 proposte di design per arredare con il rosso:

1 RIFLESSI

Comfort assoluto e linee semplici sono le principali caratteristiche della sedia Perla. Un delicato equilibrio di forme che associa il fascino dello schienale a goccia e della soffice seduta a una struttura snella, ma estremamente resistente. Una seduta iconica e dal glamour eccentrico, in grado di rendere esclusivo qualsiasi ambiente.

Visita il sito web di Riflessi

Altre letture consigliate

Claudio Bellini: creare è come viaggiare

Veronica Balutto

Design contemporaneo a Istanbul

Eleonora Bosco

Un ventaglio di fiori rallegra i tessuti d’arredo

Claudia Schiera