Viaggi pet friendly: cosa cercare in vacanza con Fido

di Redazione Ville&Casali

viaggio con il cane

Chi è abituato a vivere con un animale domestico sa bene che, al momento di andare in vacanza, sarebbe impossibile non prendere in considerazione le esigenze del proprio amico a quattro zampe. Il cane o il gatto fanno parte della famiglia, per cui viaggiare significa anche scegliere mete turistiche adatte al loro soggiorno.

Quando adottiamo un pet di qualsiasi specie o razza, ci assumiamo la responsabilità di accudirlo, assicurando tutte le cure e l’assistenza necessarie al suo benessere. Vagliare con attenzione la località in cui andremo a villeggiare, optando per la più accogliente in termini di rispetto per gli animali, rientra dunque tra i doveri del bravo padrone.

Le mete pet-friendly consentono ai proprietari di rilassarsi senza escludere gli animali domestici dai propri programmi di svago. Ma quali dovrebbero essere i requisiti di un luogo che usano definire “amico degli animali”?

Le caratteristiche di una località pet friendly

Tra le peculiarità che solitamente si riscontrano in una zona aperta agli animali domestici, c’è sicuramente la presenza di uno spazio all’aperto, lontano dalle tenute di caccia. Con una premessa di questo tipo, il pet potrà gironzolare liberamente, magari indossando preventivamente una medaglietta con inciso il proprio nome ed un recapito telefonico a cui rivolgersi in caso di smarrimento. Quest’ultima aiuterà nel caso in cui il cucciolo in questione non sia microchippato o registrato all’anagrafe.

Un’altra regola riguarda la vicinanza di un veterinario. Qualora il compagno di viaggio a quattro zampe necessitasse di aiuto,  la presenza di un medico in zona potrebbe essere risolutiva. Allo stesso scopo, è consigliabile portare sempre con sé il libretto sanitario dell’animale, effettuare tutte le vaccinazioni obbligatorie prima della partenza e verificare che la clinica sia aperta 24 ore su 24 nel periodo considerato per il soggiorno.

L’alimentazione non va cambiata

La scelta giusta quando si è deciso di soggiornare in una località diversa da quella in cui il pet vive normalmente, consiste nel portare i soliti croccantini ed utilizzare le stesse ciotole di casa. Il cane/gatto si sentirà subito a proprio agio, soprattutto se insieme a queste cose avrà a disposizione anche la copertina o il giaciglio a cui lo abbiamo abituato.

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Scopri come abbonarti

1 anno a soli 33,00 €

Partner

I più letti

Una villa racchiusa in un colpo d’occhio

Ristrutturata dall’architetto Stefano Dorata con la co...

Cinque fiori profumati da piantare in aprile

Il grigiore dell'inverno è ormai solo un ricordo: la pr...

Arredi esclusivi in Toscana

Un itinerario che parte da Firenze, la culla della cul...

Country chic nel cuore del Monferrato

A Costigliole d’Asti, una dimora con origini che risal...

casale ristrutturato umbria

Design in un casale ristrutturato tra gli ulivi

A cinque minuti dalla città di Perugia, dopo aver varca...

Ville&Casali su Instagram