Pubblicità
Pubblicità

Stendhal a Milano: una mostra per ricordarlo

di Redazione Ville&Casali

Stendhal a Milano

Fino alla fine del mese di ottobre, presso la Biblioteca Sormani di Milano, possiamo visitare la mostra “La grande arte di essere felici. Stendhal, Milano, la bellezza”, dedicata al grande romanziere di Grenoble.

Stendhal a Milano: una storia d’amore

Stendhal, vero nome Henri Beyle, giunse a Milano il 10 giugno del 1800, come soldato al seguito delle truppe di Napoleone. Per lui fu amore a prima vista con il capoluogo meneghino. Al ricordo del suo ingresso in città lo scrittore dedicherà un capitolo dell’opera autobiografica Vie de Henry Brulard, pubblicata postuma, intitolato Milan, in cui esprime con nostalgia e rimpianto le emozioni suscitate in lui dalla città in cui avrebbe desiderato trascorrere la sua vecchiaia e morire.

A più di due secoli di distanza, la Biblioteca Sormani ospita una mostra dedicata all’Henri Beyle milanese (è questo l’epitaffio sulla tomba di Stendhal). Son esposti reperti, oggetti, lettere, documenti e immagini sull’arte, gli amici, la musica e gli amori dello scrittore. Corredano le carte e i materiali bibliografici incisioni, stampe e dipinti raffiguranti ritratti e luoghi milanesi, rievocati nelle opere stendhaliane, provenienti dalla Civica Raccolta delle Stampe Achille Bertarelli, dal Museo Teatrale alla Scala e dalle Civiche Raccolte Storiche Palazzo Moriggia – Museo del Risorgimento e Palazzo Morando – Costume, Moda e Immagine.

© Riproduzione riservata.