fbpx
17 Luglio 2019
Ville&Casali
Gastronomia
News ed Eventi

Gastronomia e tradizione nella scuola degli chef

Il piccolo borgo di Ceglie Messapica vanta un interessante primato: qui, infatti, la gastronomia è una tradizione antichissima e oggi si contano ben 70 ristoranti su un totale di 25.000 abitanti.

GastronomiaNon poteva che essere questa, dunque, la sede ideale della MED Cooking School, nata nel 2013 su iniziativa dell’Amministrazione Comunale, che ha promosso il progetto, finanziando la ristrutturazione dell’antico monastero e affidato la gestione ad una società privata, la Cedfor Service. Alla guida del team di insegnanti della Mediterranean Cooking School c’è lo chef Antonella Ricci in qualità di direttore didattico: Stella Michelin da 21 anni con il suo ristorante Al Fornello da Ricci e da sempre docente Alma.

Dove la cultura è gastronomia

La location che ospita la sede della scuola è lo storico convento cinquecentesco nel cuore del borgo antico di Ceglie, ormai attrezzato con le più moderne aule tecniche per consentire agli allievi un percorso formativo di alto livello nello stile della sede madre nella Reggia di Colorno (Parma). “Non si può parlare di cucina senza conoscere a fondo le materie prime”, spiega Antonella Ricci a Ville&Casali, “la varietà che ci offre il bacino del Mediterraneo è veramente grande e le diverse culture ne hanno caratterizzato la tipicità dei luoghi. I cuochi hanno la capacità di raccontare cosa di meglio offre un territorio e di far star bene la gente, ma prima di farlo devono conoscerlo. Devono conoscere nei minimi particolari come nascono i prodotti, i loro principi nutritivi e le tecniche di preparazione più adeguate.

Ecco perché la nostra scuola parte dai fondamentali, dalla conoscenza delle materie prime. Ogni piatto può avere una sua storia fatta sempre di ottimi ingredienti lavorati dall’uomo nel rispetto delle stagioni e dei cicli della natura”.

GastronomiaUn’offerta molteplice

La scuola offre diversi corsi di cucina, per professionisti e semplici appassionati. Uno dei più popolari è quello sulle “tecniche di base di cucina”, filiazione diretta di Alma. “Si tratta di un percorso duro”, afferma Ricci, “perché gli studenti devono capire che cucinare è sacrificio, fatica, non una moda del momento”. Il costo per questo corso, che dura nove settimane, è di € 6.161,00 (IVA inclusa) e include il kit di utensili. Gli studenti che arrivano da fuori hanno a disposizione anche una piccola foresteria, con otto posti letto. Molto nutrita è anche la serie dei corsi dedicati agli appassionati, che hanno carattere monotematico: cucina di pesce, dolci dal mondo, cucina di carne e così via.

Per informazioni è consultabile il sito: www.medcookingschool.it

Altre letture consigliate

Mangiare viaggiando: dieci delizie culinarie da assaggiare in Puglia

Silvia Quaranta

Puglia: sei mete da non perdere

Silvia Quaranta

Catturare i colori della Sicilia: Giallo, verde salvia e blu

Chantal Hintze