Un albergo speciale

di Paola Pianzola

Foto di Alex Filz e Andrea Dal Negro

Lo studio Noa* converte sul Lago di Garda un monastero del Seicento che, conservando il fascino delle antiche architetture, assicura un’atmosfera di pace

Ad Arco, all’estremità Nord del lago di Garda, la riconversione firmata da Noa* Network of Architecture del Monastero delle Serve di Maria Addolorata, un complesso edificato a partire dalla seconda metà del ‘600, ha riguardato l’ala sud dell’edificio (la parte restante ospita tuttora una chiesa e un ritiro di clausura) trasformandola in un albergo che rivela agli ospiti una preziosa dimensione spirituale di serenità e benessere.

Foto di Alex Filz e Andrea Dal Negro

Abbiamo pensato a un luogo di accoglienza che offrisse esperienze antiche – spiega Francesco Padovan, architetto di Noa* per il progetto architettonico –. Scelte costruttive, materiali e dettagli sono stati studiati per trarre forza dalla monumentalità del contesto preesistente, portandola a nuova vita”…

Articolo pubblicato su Ville&Casali di Aprile 2022

Continua a leggere sulla rivista digitale

Per approfondire

www.noa.network
www.monastero-arxvivendi.com

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Al confine tra mare e campagna

Un casale ristrutturato con gusto nella Maremma grosset...

Ritrovo di famiglia

A nord di Roma, nel silenzioso e riservato comprensorio...

Atmosfere nobiliari

Nel cuore del Monferrato, nella piccola frazione di San...

Tutto il fascino della Riviera ligure

Una casa padronale del ‘900 è incastonata tra le Cinque...

Valore allo spazio in una villa a Biella

Dopo 50 anni, una dimora di famiglia viene trasformata...

Ville&Casali su Instagram