Pubblicità
Pubblicità

Vivere in un faro concesso dal Demanio

di Enrica Simonetti

In corso il quarto bando per gestire, fino a 50 anni, residenze uniche di fronte al mare in posti di straordinaria bellezza

L’orizzonte è un infinito silenzioso, sul quale sembrano regnare solo le folate di un vento tiepido. L’azzurro del mare cambia il suo tono: prima ondeggiando sul turchese, poi su un blu intenso. Siamo sulla cima del faro di San Domino, alle isole Tremiti, in Puglia; sotto di noi, la grotta delle murene e il mare aperto, mentre alle nostre spalle una pineta rigogliosa è interrotta a tratti da radure di macchia mediterranea, della quale sembra di sentire i profumi intensi.

Pubblicità

Natura e salsedine: questa è la vita dei fari, le nostre “cattedrali del mare”, come le chiamava il grande scrittore croato Predrag Matvejevic. Entrare in un faro significa un po’ varcare la soglia di un mondo a parte, far parte di un’isola naturale in cui il tempo non esiste. Da quando le lanterne sono state automatizzate e la presenza umana dei guardiani dei fari si è resa meno necessaria, c’è un mestiere – quello del farista – che ormai sta per scomparire…

Articolo pubblicato su Ville&Casali agosto 2020

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Atmosfere rural-chic

L’interior designer Gian Paolo Guerra elabora lo stile...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Una villa racchiusa in un colpo d’occhio

Ristrutturata dall’architetto Stefano Dorata con la co...

Puglia contemporanea

L’intervento di restyling dell’arch. Giuseppe Milizia...

Un casale aperto alla natura

A Città della Pieve, un antico fabbricato è diventato...

Ville&Casali su Instagram