fbpx
9 Dicembre 2019
Ville&Casali
Giardino naturale
Gardening

Giardino naturale: benessere e percorsi verdi

 

La paesaggista Cristina Ruspa ha realizzato un giardino di tre ettari per una villa in Emilia Romagna creando uno spazio suggestivo e armonico. La titolare dello studio di architettura del paesaggio Il giardino segreto, ha “scolpito” questo spazio verde con curve sinuose, tessiture eterogenee e varietà altimetriche. La passione dei committenti per gli alberi secolari di grandi dimensioni ha condito il progetto, dando vita a un ampio e accogliente mondo vegetale dove il benessere vive e respira.

Giardino a effetto naturale

bLo spazio verde che circonda la villa è delimitato da un canneto di bambù alto circa 13 metri. Oltre a questo, il disegno prende forma, abbracciando l’abitazione trifamiliare. L’impianto è di tipo rustico, progettato in maniera che la resa sia molto veloce, quasi immediata e, infatti, a vederlo, non si direbbe che abbia solo tre anni. Il fil rouge è rappresentato da generose bordure di graminacee ed erbacee perenni (Stipe, Euroforbie, Salvie, Muhlenbergia, Artemisia, Rosmarino, Erigeron) che creano un effetto di grande naturalezza, in contrasto con la razionalità dei bossi.

Come un parco mediterraneo

aLe specie provengono da Vivai Priola. Accanto alle bordure si snoda una pavimentazione in doghe di legno che sviluppa le diverse aree funzionali (zona relax e zona pranzo), ben definite anche da pergole in acciaio, che segnano un rapporto di continuità tra interno ed esterno. E poi i grandi protagonisti verdi: cipressi, querce da sughero, ulivi, lecci, aceri, proprio come in un grande parco mediterraneo. Provengono tutti dalla Toscana e alcuni di essi sono esemplari di enormi proporzioni, come l’ulivo gigante (del costo di circa 8 mila euro), per piantare il quale l’impresa Vivai Ardiani (www.vivaiardiani.it) ha utilizzato ben due ruspe.

La proprietaria, invece, è un’appassionata di rose e a questo si deve la presenza di alcune delle varietà più belle: Anna Peyron, Sally Holmes, Iceberg, Clementis, Aimee. Infine, piante aromatiche e fiori da taglio sono sistemati in numerose vasche in vimini intrecciate, che si susseguono creando suggestivi corridoi colorati.

 

 

Altre letture consigliate

Emozioni di luci in un open space

Marcella Guidi

Un giardino verde senza confini

Eleonora Bosco

Rifugio nella natura in un giardino in Franciacorta

Eleonora Bosco