fbpx
20 Settembre 2019
Ville&Casali
Malta
Idee

Le radici della storia di Malta

Proprio di fronte a Valletta sorgono le cosiddette Tre Città, che costituiscono un tassello fondamentale delle vicende che hanno attraversato l’Arcipelago e possono reclamare il giusto titolo di “culla” della storia maltese.

Situate una accanto all’altra sul grande porto naturale di Valletta, rispetto alla capitale, collocata giusto di fronte, vantano una storia ben più antica, avendo accolto per prime tutte le popolazioni sbarcate a Malta nel corso dei secoli, sin dai tempi dei Fenici.

Che vogliate chiamarle con i nomi moderni di Cospicua, Vittoriosa e Senglea, con quelli antichi di Bormla, Birgu e Isla, o con il nome di Cottonera, che identifica tutta l’area, sono una tappa obbligata per chi visita Malta.

Da queste parti i suggestivi vicoli si intrecciano tra i palazzi color del miele, su cui spiccano gli usci colorati.

La bellezza delle architetture è tale da catturare l’attenzione di registi internazionali che qui hanno scelto di ambientare alcuni film celebri: Troy, Trono di Spade, Il Gladiatore, solo per citarne alcuni, hanno come sfondo le zone più autentiche di queste città.

Birgu, in particolare, conserva nelle vie strette e tortuose la maggior parte dell’architettura dei Cavalieri.

Malta

È possibile visitare l’intera area delle Tre Città a bordo dei divertenti Rolling Geek, piccoli autoveicoli elettrici 4×4 dotati di audio guide collegate ad un sistema GPS per offrire commenti sincronizzati a tutte le possibili fermate dell’area di Cottonera.

Il tour completo guidato, che si snoda lungo un percorso di 18 km e dura all’incirca due ore e mezza, costa 75 €.

Le città incantevoli non sono finite: scrigno di storia, città silenziosa e dall’atmosfera particolare, Mdina è racchiusa nelle sue mura millenarie.

Qui le auto sono bandite ed è un vero piacere poter passeggiare con calma, tra gli antichi palazzi e le abitazioni cariche di fascino.

Una sosta a Palazzo Falson è il corollario ideale di questo itinerario: si tratta di un museo ricco di 3.500 opere che permettono di ripercorrere la storia e la vita di una nobile famiglia maltese dal 1495 agli anni 1960.

Assolutamente suggestivo anche l’edificio del XVII secolo che ospita l’hotel The Xara Palace, un resort di lusso con annesso ristorante (www.xasarapalace.com.mt): qui lo chef prepara pizze ma anche piatti di pesce, ed è un allievo di Fernan Andrià.

Appena fuori le mura di Mdina si trova il bar Crystal Palace, un punto di riferimento imperdibile per assaggiare i “pastizzi”, una specialità tipica maltese a base di piselli e ricotta.

Tutta la zona di Mdina e Rabat può essere comodamente visitata a bordo dei carrozin, i caratteristici carretti decorati, trainati da cavalli.

Le scuole di lingue di Malta, una risorsa preziosa

Vista la sua eredità storica e la lunga dominazione inglese, Malta è una destinazione ideale anche per i soggiorni linguistici.

Qui l’inglese lo parlano tutti, insieme, ovviamente, al maltese.Malta

In effetti, ogni anno migliaia di ragazzi provenienti da tutta Europa approdano a Malta per frequentare un corso di inglese in una delle scuole private, autorizzate dal Ministero dell’Istruzione.

I numeri sono importanti, come sottolinea a Ville&Casali Alexandra Valletta, Head English of Language Schools presso il Malta Tourism Authority: “Ogni anno arrivano a Malta a studiare inglese circa 75.000 ragazzi, mentre le scuole accreditate sono 45, e arriveranno presto a 50. La selezione che operiamo è molto rigorosa: lavoriamo con il Dipartimento per l’Educazione e organizziamo ispezioni frequenti, per controllare gli standard di qualità delle scuole. Gli insegnanti devono essere tutti madrelingua qualificati, mentre i direttori scelgono i programmi, che cercano di essere accattivanti e coinvolgenti. Le scuole, infatti, organizzano anche tante attività collaterali come sport, escursioni, e si occupano dell’alloggio”.

I corsi sono adatti a tutte le età: chi ha meno di 18 anni segue quelli Junior, gli over 18 frequentano i corsi Adult.

Valletta è la zona preferita dagli adulti”, prosegue Alexadra Valletta, “vista l’ottima programmazione culturale e la varietà di eventi che offre, mentre i più giovani preferiscono St. Julian’s o Saint Paul’s Bay, dove si fa una vacanza di mare. Prestiamo, inoltre, grande attenzione alla sicurezza, che è sempre garantita ai massimi livelli.”

 

 

 

 

A cura di Francesca Pierpaoli
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altre letture consigliate

Investire a Malta ora conviene in vista del 2018

Redazione

Malta: la storia immersa nel blu

Redazione

La stanza nera nel cuore storico di Trani

Redazione