fbpx
19 Settembre 2019
Ville&Casali
Ristrutturazioni

Lusso e tradizione

Nel centro storico di Monopoli, importante comune della provincia di Bari di origine altomedievale affacciato sul Mar Adriatico e circondato da mura, a pochi passi dal mare sorge Palazzo Fiscaiolo.

I progettisti di Studimobius, l’architetto Agata Laviola e dall’ingegnere Andrea Roberto, hanno recentemente restaurato un’antica residenza dal grande fascino.

La struttura, ripensata per farne un confortevole B&B di charme, ha comportato un lavoro di restauro importante, anche a causa delle pessime condizioni in cui si trovava l’edificio.

Un’operazione articolata che ha portato i progettisti a confrontarsi con una realtà, come quella di un centro storico così fortemente storicizzato, ma anche molto stimolante. Oggetto dell’intervento, infatti, non è stato soltanto riportare il palazzo ai suoi antichi splendori restituendo a questo le forme originarie, ma anche creare un luogo “nuovo” che fosse un trait d’union fra passato e futuro e che rappresentasse al meglio la storia e la tradizione dell’architettura tipica del centro storico di Monopoli. Un lavoro articolato, e sicuramente non semplice, considerando anche la nuova destinazione che i proprietari desideravano dare al palazzo: struttura “turistica” di accoglienza e ospitalità.

Studimobius si è concentrato sulla ridefinizione degli spazi, non soltanto dal punto di vista strutturale, ma anche e soprattutto concettuale, i “nuovi” ambienti creati sono stati pensati per essere caldi e accoglienti.

Per farlo, ha impiegato quasi esclusivamente materiali locali ed elementi d’arredo ricercati, nella maggior parte dei casi realizzati su disegno dei progettisti; un modo, questo, per far sentire l’ospite protagonista della storia locale, della casa e il più possibile accolto.

Studimobius ha realizzato la ristrutturazione nel rispetto delle caratteristiche intrinseche dell’edificio.

Inoltre, ha arricchito e completato la ristrutturazione con particolari unici e da dettagli contemporanei sviluppati proprio per creare un ponte fra passato e futuro e adattare sia stilisticamente che strutturalmente, l’edificio alle esigenze dei giorni nostri.

Lo studio ha ridisegnato suite e camere, così come i bagni di pertinenza e gli spazi comuni, nel rispetto dei materiali locali e tradizionali. Studimobius ha utilizzato materiali come il legno e la meravigliosa pietra pugliese e ha scelto arredi che si integrano perfettamente negli spazi. Si tratta di elementi, molti realizzati da maestri artigiani locali, e di pezzi di design, moderno e contemporaneo, opportunamente mischiati fra loro e che nell’insieme restituiscono una geografia degli ambienti equilibrata ed essenziale, fatta di eleganza e comfort e dentro cui le armonie del passato ritornano, ma in maniera delicata e mai invadente.

A completamento della struttura, all’ultimo piano è stata pensata un’esclusiva e panoramica terrazza perfettamente attrezzata. A uso esclusivo degli ospiti del palazzo regala una vista imperdibile sui tetti della città e sulla Cattedrale di Monopoli.

Consulta la scheda degli architetti di Studimobius

Altre letture consigliate

La rinascita di una vecchia filanda

Eleonora Bosco

Un rifugio nel verde della Sardegna

Paola Pianzola

Un casale ristrutturato in cima a una collina in Algarve

Karola Woll