fbpx
12 Settembre 2019
Ville&Casali
Progetti

Progetto di una villa a Tel Aviv dell’architetto Pitsou Kedem

Il quartiere dove l’architetto Pitsou Kedem ha progettato la casa per sé e la sua famiglia è sorto negli anni Cinquanta a Tel Aviv per opera di pensionati dell’esercito, ed è caratterizzato da edifici bassi e rettangolari, immersi in un boschetto di alberi di eucalipti. Progettata insieme a Noa Groman e Tamar Berger, la casa dell’architetto Kedem si è allineata allo stile delle altre residenze, tutte costruite con i valori dell’architettura moderna. Cemento a vista, ferro, legno originale e mattoni silicati sono gli elementi che caratterizzano la casa, come il tetto di calcestruzzo che galleggia sopra l’ingresso con una finestra continua per tutta la sua lunghezza. Ciò permette al soffitto di rimanere separato dalle pareti dell’edificio creando un’atmosfera eterea nella massa della costruzione e nella rampa di ferro, dipinta di bianco.

La misura che caratterizza il progetto esprime l’equilibro tra la visione dell’architetto e la dimensione di un’abitazione familiare, concepita per richiamare i ricordi della vita nel kibbuz di sua moglie.

Altre letture consigliate

Una villa a Sydney si estende su due baie

Marcella Guidi

Masseria contemporanea

Redazione Ville&Casali

Stile coloniale contemporaneo