fbpx
21 Agosto 2019
Ville&Casali
Tessuti d'arredamento
Arredare Interni

Tessuti d’arredamento: tanti colori e fiori

Affascinanti, versatili e sempre più importanti i tessuti d’arredamento sono “indispensabili” per personalizzare, rinnovare o, addirittura, rivoluzionare uno o più ambienti della casa.

Minimalisti o preziosissimi, variopinti o elegantemente monocromatici donano allo spazio quel quid in più fatto di eleganza e di qualità che, più di ogni altra cosa, può fare la differenza.

La vetrina parigina di Déco Off nel quartiere di Saint Gemain des Prés, svoltasi alla fine di gennaio in concomitanza della fiera di Maison&Object, ha offerto un ampio e variegato panorama delle ultime tendenze e fissato i capisaldi di quelle che saranno le linee stilistiche per le prossime stagioni.

Colori sempre più brillanti, dominati dal blu e dal verde – declinato in tutte le sfumature – si accompagnano alle tonalità neutre, immancabili evergreen, a queste fanno eco fantasie macro, su cui vincono indiscutibilmente i fiori, stilizzati e non, e le foglie in chiaro stile tropicalista.

Nei tessuti d’arredamento anche l’innovazione

Tanti i tessuti impalpabili, ma non mancano le texture costruite e importanti come i velluti, presenti in quasi tutte le collezioni; evocativi e lussuosi si scorgono diversi richiami agli anni ’20 e’70 perfettamente interpretati su materiali leggerissimi o su componenti più robuste, come la juta, da scegliere a seconda dell’uso.

Un panorama, quello dei tessuti d’arredo, davvero articolato che punta sì sull’estetica, ma anche sulla qualità e su lati tecnologici, per un mercato in forte ascesa che guarda alle soluzioni d’arredo domestiche, ma punta molto anche sul contract.

Per quest’ultimo le proposte sono davvero tante, molte delle quali sposano materiali versatili come il Trevira – tessuto dall’elevata brillantezza, ignifugo e molto resistente – che coniuga alla perfezione le irrinunciabili caratteristiche tecniche alla giusta dose di eleganza e stile.

Largo ai nuovi tessuti quindi, ce n’è davvero per tutti i gusti cominciando dalla maestria eccezionale e materiali pregiati, come le eleganti sete e i raffinati velluti che caratterizzano la collezione Urban Luxury 2017 di Christian Fischbacher e che potete vedere in apertura. Il tema chiave “So Avantgardening!” a motivi tropicali, si distingue per un nuovo ed esotico stile di vita cittadino-bohémien.

Si chiama Lombardo il velluto stampato dal design pittorico che elegantemente veste il divano. Un tessuto della nuova collezione Black Edition di Romo Group.

Trae ispirazione dal cuore del Mediterraneo la nuova collezione per il 2017 di Manuel Canovas. Una linea indoor e outdoor dai meravigliosi tessuti stampati e ricamati. Oltre alle fantasie sono presenti nuovi uniti dalla sontuosa matericità e dalle freschissime tonalità.

Spa è l’inedita e morbida spugna d’arredo di Élitis. Si tratta di una versatile soluzione da esterno in cotone double-face, presa in prestito dal bagno e ideale per “vestire” tende, sedute e cuscini. Disponibile in 20 colori.

La collezione Maoming di Pierre Frey evoca il talento delle donne cinesi Miao, abili nell’arte tessile. Indaco e ricami policromi arricchiscono la nuova linea tessuti disponibile in una brillante gamma di colori.

Si ispira alla semplicità del design scandinavo la nuova collezione Noukku di Scion. Fresca e spontanea oltre ai tessuti, nelle linee indoor e outdoor, propone anche diverse carte da parati.

Sono trame dagli effetti sorprendenti con contrasti lucido-opaco molto sofisticati a impreziosire la collezione Larsen 2017.

A cura di CLAUDIA SCHIERA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altre letture consigliate

Un mondo di tessuti per la casa

Paola Pianzola

Dagli agrumi ai deodoranti, 5 idee per profumare la casa

Alessandro Macciò

Cuscini ornamentali, per rinnovare senza stravolgere

Silvia Quaranta