Le luci per esterno: cenare sotto le stelle

di Sara Perro

Gli spazi outdoor di nuova concezione necessitano di luci per esterno studiate ad hoc per illuminare; si tratta di sistemi, estremamente funzionali, spesso ricaricabili e dal design ricercato, progettati fin dalla nascita per stare all’esterno.

«Gli spazi outdoor stanno diventando sempre di più dei luoghi da vivere – spiega Davide Diamantini, titolare di Karman a Ville&Casali, -. Per questa ragione occorre scegliere la luce per esterno giusta per illuminarli».

E prosegue: «Se si desidera avere una luce soffusa a effetto relax, oppure una luce che faccia da contapassi, o se invece si cerca una lampada divertente e creativa che renda il proprio giardino unico e geniale, le cose cambiano e non si può scegliere lo stesso modello di illuminazione».

«La nostra linea outdoor – spiega – propone diversi materiali come il cemento e il vetro resina, per una collezione ricca di proposte, alcune pensate con un doppio uso come per esempio, lampada e vaso o un’applique in cemento che oltre a illuminare l’atrio esterno identifica anche il numero civico. Diamo inoltre grande spazio al mondo dell’outdoor decorativo, un mercato in crescita e non solo nel settore pubblico. Sono molti i privati che per terrazzi, balconi o piccoli giardini cercano luci per esterno di qualità».

Sempre più ricerca sia estetica sia tecnologica, quindi, per un ambito in cui i materiali contano molto e rivestono un ruolo di primaria importanza. «Luce e forma sono gli elementi che danno corpo a una lampada ed è interessante vedere come – spiega Ferruccio Laviani, progettista e designer di diversi marchi fra cui Kartell -. L’evoluzione del materiale plastico dia vita a progetti sempre diversi. Quello che da sempre cerco di fare è rendere contemporanee le mie lampade in rapporto alle possibilità tecnologiche che mi vengono offerte avendo come risultato la luce ottenuta dell’equilibrio tra tecnologia, materiale e forma».

Più che nelle situazioni da interno, negli spazi da esterno la luce dovrà essere opportunamente contestualizzata alla situazione e proporzionata all’ambiente. Luci facilmente movimentabili (in questo sono molto utili le lampade piccole e ricaricabili) potrebbero essere la scelta più indicata per risolvere facilmente situazioni differenti.

Inoltre, lampade che prevedono come calibrare l’intensità luminosa permetteranno di ottenere per ogni area una situazione di luce diversa, una condizione da tenere ben a mente quando si progetta l’impianto di illuminazione di un giardino o di una terrazza. Un tema interessante quello di come illuminare il giardino e gli spazi esterni, di cui ti avevamo già parlato in questo articolo.

di Claudia Schiera

Vuoi conoscere i prodotti migliori per la tua illuminazione da esterni? Sfoglia la rivista o abbonati cliccando qui!

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Prova Gratis

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 33,00 €

Partner

I più letti

Lezione di stile

L’interior designer Antonio Lionetti ha riportato ai p...

casale ristrutturato umbria

Design in un casale ristrutturato tra gli ulivi

A cinque minuti dalla città di Perugia, dopo aver varca...

Vivere fuori Milano

Vivere fuori Milano: ecco dove conviene

Tra Monza e Brianza, vivere fuori dalla città più che u...

Lo stile Made in Puglia

“A metà strada tra il rustico e il country-chic, che s...

Arredare la casa con il color verde petrolio

Tra i colori di tendenza in questo 2018 per l'arredo to...

Ville&Casali su Instagram