Ristrutturazione di un appartamento degli anni 70 in versione luxury

di Paola Pianzola

Ristrutturazione di un appartamento anni 70 a Milano
Foto di Mattia Aquila

L’interior designer Claudia Pelizzari ristruttura una casa a Milano con i complementi di arredo e i toni del verde di moda mezzo secolo fa, dando nuova vita ad appartamento costruito negli anni 70

Il progetto di ristrutturazione di un appartamento degli anni 70

Il progetto si concentra sulla ristrutturazione di un appartamento milanese degli anni ’70, il decennio “creativo” per antonomasia. Ma gli anni passano e le case, anche se belle, “invecchiano”. Il tema affrontato dal team guidato dall’interior designer Claudia Pelizzari è stato proprio quello di ripensare completamente un’abitazione di circa 200 metri quadri – dedicandola a una famiglia con due figli – alla luce degli standard di qualità ambientale e architettonica più attuali, senza perdere del tutto il sapore e il ricordo di un decennio che si è fissato nella memoria collettiva come un periodo contraddittorio, carico di energia culturale, caratterizzato anche da frizioni sociali, ma certamente vivace e “full of life”.

Pubblicità

L’eco del gusto di quegli anni rimane in alcune scelte cromatiche che privilegiano, per qualche particolare d’arredo e come colore applicato a porzioni di pareti, i toni del verde in varie versioni, e nello stile seventy di alcuni complementi d’arredo. Il cantiere è stato portato a termine a tempi di record, considerando la radicalità dell’operazione: i lavori di ristrutturazione, che hanno anche previsto l’installazione di impianti tecnologici di ultima generazione, sono durati solo tre mesi, coordinati e gestiti interamente dai tecnici dello studio Claudia Pelizzari Interior Design, in collaborazione con gli artigiani eccellenti che sono stati gli indispensabili compagni di viaggio in una ristrutturazione di alto livello.

Un approccio equilibrato

“I progetti del nostro studio – spiega l’architetto Pelizzari – sono frutto di un’equilibrata ricerca tra tecnologia, materiali, stile, contaminazioni tra moda e arte contemporanea. Le richieste del committente vengono interpretate alla luce di questo metodo creativo e ogni elemento compositivo dell’ambiente è disegnato in esclusiva. In questo caso l’intervento di ristrutturazione dell’appartamento è stato completo e ha previsto la totale demolizione delle partizioni interne e la rimozione dei vecchi pavimenti, sostituiti con rivestimenti in lastre di grande formato di gres porcellanato e resine epossidiche, per dare una nuova configurazione alla distribuzione interna degli spazi.”

Ristrutturazione di un appartamento anni 70: la cucina riprogettata
La cucina riprogettata dall’architetto Pelizzari – Foto di Mattia Aquila

Nuovo layout innovativo

Il nuovo layout interpreta in modo innovativo uno dei must delle case anni 70: oltre l’ingresso un corridoio, interamente rivestito da un’elegante boiserie del colore tra il beige e il grigio definito greige, nasconde grandi armadi e porte che dischiudono l’accesso alla zona notte, dove si trovano tre camere e due bagni, e introducono alla zona giorno.

Il living è stato concepito come uno spazio dai toni rilassati e adatti alla convivialità e alla conversazione, con un grande divano, una chaise longue e una poltrona con pouf collocati di fronte a una libreria realizzata su disegno dello Studio Pelizzari in lacca color greige e ante in eucalipto, un legno chiaro e naturalmente aromatico. Un tappeto color taupe in fibra di bamboo naturale a pavimento delimita quest’area.

Di fronte, senza soluzione di continuità, la zona pranzo che ospita la presenza totemica del grande tavolo quadrato in legno di eucalipto e ottone con angoli smussati disegnato dallo Studio Pelizzari, enfatizzato dal lampadario a sospensione Allegretto di Foscarini. A parete, un armadio contenitore con ante rivestite in resina epossidica bianca e una decorazione a bolle ideata dalla designer, contiene dei vani utili colorati in verde peacock, una particolare sfumatura satura e riposante.

La spaziosa cucina è arredata con elementi disegnati dallo studio Pelizzari e realizzati da Rifra Milano: privilegia la massima funzionalità data da un’isola operativa centrale e pareti attrezzate su due lati. I piani sono in Dekton nero, il rivestimento delle ante in laccato in una morbida sfumatura marrone scuro.

Articolo pubblicato su Ville&Casali di febbraio 2019

Continua a leggere sulla rivista digitale

Approfondimenti

Se ti affascina l’epoca dei ruggenti anni ’70 e desideri scoprire come questa era di innovazione e rivoluzione ha influenzato il design e l’arte, non perderti il nostro articolo: Anni ’70: arte e mobili vintage, successi di oggi

© Riproduzione riservata.