Pubblicità
Pubblicità

La casa dei valori

di Redazione Ville&Casali

Le proposte d’arredo di Cantori, curate nelle forme e nelle lavorazioni, rispondono in modo innovativo alle varie esigenze dell’abitare

Nel 1976 Sante Cantori inizia ad utilizzare la variegata tavolozza del ricco tessuto artigiano della zona di Camerano e in pochi anni sviluppa un’azienda di stampo industriale che conquista con suoi prodotti ampi spazi di mercato in Italia e nel mondo. Oggi l’azienda produce raffinate collezioni di mobili, accessori e complementi: un concept d’arredamento a 360° proiettato verso atmosfere abitative inconfondibili e armoniose, fatte di forme, colori, finiture, profumi d’ambiente, realizzati attraverso lavorazioni preziose e accurate.

Tradizione di famiglia e legame con il territorio

Condotta da Sante Cantori assieme ai fratelli Fabio e Fiorella, oggi affiancati dai figli, l’azienda, presente sui mercati internazionali, mantiene una dinamica legata alle sue radici ed è attenta agli aspetti umani e ambientali del territorio nel quale opera.
Le nuove collezioni nascono da una ricerca incentrata sulla materia, intesa come elemento che prende vita dalle mani dell’uomo e del suo ingegno, e grazie alla collaborazione e alle sinergie tra Cantori e l’architetto Maurizio Manzoni, dà vita a progetti che esprimono una multiforme creatività.
Nell’ideazione ci deve essere una linea virtuale, una scelta. – dichiara l’architetto Maurizio Manzoni, designer delle ultime collezioni Cantori – C’è una forte connotazione dell’interno rispetto all’esterno. Anche i piani sono sempre ritagliati in un modo particolare. La vita interna di un mobile deve avere sempre un riferimento con l’esterno. E quando si parla di colore deve essere filtrato anche da altre cose, come la luce. Pensiamo la luce come riflettenza del materiale, specchio, metallo che comunque riflette” 

Prisma madia, forme scultoree

Prisma madia (cm 240 x 45 x 67 h) ha una forma asimmetrica e irregolare. Il piano è costituito da un vetro serigrafato nero sagomato, incastonato sul legno. Il frontale delle quattro ante è impreziosito da una sofisticata decorazione, mentre il perimetro, dalla geometria irregolare, è definito da un bordo verniciato. Interni in tinta e ripiani in vetro sagomato molato a filo lucido. La linea delle ante è interrotta da un vano a giorno. La decorazione e la finitura delle ante può essere scelta tra le numerose proposte Cantori.

Prisma tavolo, l’asimmetrico

Prisma, tavolo dalle simmetrie convergenti e prospettiche, impreziosito nel basamento da decorazioni originali Cantori. cm 300 x 120 x 75 h. La base a forma di V che si allarga verso la parte superiore, il tutto legato con un telaio strutturale in metallo che appoggia il Sottotop in legno. Top in ceramica o vetro serigrafato.

Per approfondire

www.cantori.it

© Riproduzione riservata.

Contenuto Sponsorizzato.

Partner

I più letti

Atmosfere rural-chic

L’interior designer Gian Paolo Guerra elabora lo stile...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Una villa racchiusa in un colpo d’occhio

Ristrutturata dall’architetto Stefano Dorata con la co...

Puglia contemporanea

L’intervento di restyling dell’arch. Giuseppe Milizia...

Un casale aperto alla natura

A Città della Pieve, un antico fabbricato è diventato...

Ville&Casali su Instagram