Pubblicità
Pubblicità

Il lavabo protagonista del bagno

di Redazione Ville&Casali

Il lavabo protagonista del bagno

Quando si tratta di scegliere arredi e sanitari per il bagno, l’equilibrio tra design e funzionalità diventa cruciale. Axa propone 5 modelli diversi che puntano su linee morbide e superfici materiche per incontrare i gusti di tutti

La stanza della casa dedicata al benessere e alla cura di sé si è trasformata in uno spazio da esibire e dove esprimere il proprio gusto per il design. In questo scenario il lavabo ha un ruolo da protagonista: è infatti l’elemento che per primo colpisce la vista quando si entra in bagno, quello che in qualche modo restituisce il “carattere” della stanza. Ed è proprio sul lavabo che le aziende di ceramiche sanitarie sperimentano nuove forme e colori.
I lavabo di Axa, azienda del Gruppo Colavene e tra le eccellenze del polo ceramico di Civita Castellana, si distinguono per la capacità di unire forma e funzione, innovazione e tradizione e sono progettati per soddisfare ogni stile di arredo.

Legacy: nel segno della tradizione

Consolle più lavabo: Legacy di Axa sottolinea un abbinamento estetico e funzionale che da sempre caratterizza l’arredo bagno nella visione dell’azienda. Una reinterpretazione in chiave moderna di forme classiche, con un bacino di forma rettangolare dagli angoli smussati disponibile in tre differenti larghezze (60, 80 e 100 x 45 cm di profondità) e un’altezza di soli 12 cm. Compatto ma efficiente, il lavandino si appoggia delicatamente a una robusta struttura metallica, corredata da un grande cassetto contenitore dal profilo “a gola” laccato nei colori avio, verde e moka. Un insieme armonico e concreto che gioca sul contrasto tra le forme essenziali e l’uso creativo del colore. È infatti possibile abbinare le 9 tonalità del lavabo (4 in versione matt: Sahara, Nero, Grigio, Bianco; 5 lucide: Bianco, Petrolio, Terra, Tramonto e Lago) alle 3 laccature matt dei mobili (Verde, Avio e Moka), sempre con struttura metallica nera a contrasto.

Il lavabo protagonista del bagno

Delano: il lavabo più sottile

Un ovale perfetto (100×46 cm) inciso in un piano ceramico sottilissimo: effetto minimal e fluttuante nella versione a parete, assume un carattere scultoreo osservato dall’alto. Il catino di Delano ha infatti una forma organica, come un’impronta plastica che disegna uno spazio a lato della rubinetteria e confluisce poi nel bacino fino allo scarico. Un lavabo capace di arredare lo spazio bagno con originalità, ispirato a un monolite scavato nella roccia. Installato a muro o su un piano, il lavabo Delano di Axa è un tool nelle mani dei progettisti anche per la gamma colori della ceramica che, oltre al tradizionale bianco smaltato, è disponibile in versione matt in Bianco, Sahara, Nero e Grigio e nei nuovi colori lucidi Petrolio, Terra, Tramonto e Lago.

Il lavabo protagonista del bagno

Kracklite: il lavabo scultura

Tutto il fascino d’antan della ceramica per un lavabo scultoreo, di grande personalità: Giancarlo Angelelli ha disegnato Kracklite come un manifesto dell’eccellenza del distretto produttivo di Civita Castellana (VT). Pensato per il bagno domestico ma perfetto per il contract, Axa Kracklite richiama l’archetipo della fonte in pietra, con la sua forma tronco-conica (del diametro di 46 cm) e l’insolita altezza di 45 cm, valorizzata dall’ampio bordo svasato (6,5 cm). Protagonista assoluta la ceramica sia nella classica finitura bianca smaltata lucida, sia nelle originali colorazioni Petrolio, Terra, Tramonto e Lago. Delicati e versatili anche gli effetti matt nelle colorazioni Bianco, Nero, Sahara, Grigio. Una gamma che si presta a lavorare su contrasti materici e di tonalità in base ai possibili piani d’appoggio. Axa propone come basi per il lavabo Kracklite tre diversi complementi in acciaio inox e laminato disegnati da Alessandro Paolelli: Madia ovale con vano contenitore; Panka struttura quadrata in legno; Frame semplice ripiano in laminato effetto legno.

Il lavabo protagonista del bagno

Vis: la forza della ceramica

Scultoreo, allegro, anticonvenzionale: con Vis, Axa reinventa il lavabo nel segno del colore, rivoluzionandone le proporzioni grazie a una particolare lavorazione “sottosquadro” che ammorbidisce il profilo della ceramica, con una base che curva dolcemente per restringersi quando raggiunge il vertice del lavandino. L’idea è di Giancarlo Angelelli, che si è ispirato a una filosofia che vede nel progettista un elaboratore di forme già presenti in natura. Una visione organica che fonda la sua efficacia sulla maestria degli artigiani della ceramica di Civita Castellana.A differenza di quanto avviene per i normali lavabi, infatti, ogni esemplare di Vis viene modellato in fase di produzione togliendo per gradi i tasselli in gesso che ne sostengono le pareti, fino a generare il particolare profilo che caratterizza la sezione longitudinale e trasversale. Cinque le misure del catino, che da alto e tondeggiante si allarga per assumere via via una forma ogivale e dal bordo più basso. Accanto alla versione più tradizionale in ceramica bianca (lucida o matt) il lavabo Axa è disponibile in più colorazioni nonché nelle originali finiture bicolor: bianco opaco all’esterno e interno in cinque tonalità lucide (Lago, Petrolio, Lime, Arancio, Tramonto e Blu).

Il lavabo protagonista del bagno

Cosa: versatile e funzionale

Capienti o essenziali, ampi oppure minimali ma sempre funzionali: sono i lavabi della collezione Cosa. Un nome che evoca giocosamente l’indefinito richiamando nella sostanza una precisa identità. Il lavabo Axa Cosa si candida a diventare una soluzione universale.  Semplice nella sua forma rettangolare, con angoli stondati, è proposto in molte misure e tipologie di installazione. Realizzato in pregiata ceramica sanitaria, in otto diverse colorazioni oltre al bianco (nella finitura smaltata lucida o matt) Axa Cosa è un vero campione di versatilità anche negli abbinamenti con tutti i complementi di arredo dell’azienda di Civita Castellana. È disponibile nelle versioni sospesa, da incasso e da appoggio, anche con doppia vasca.

Per approfondire

www.axaceramica.it

© Riproduzione riservata.

Contenuto Sponsorizzato.