Decorare la casa con tocchi d’oro

di Redazione Ville&Casali

Decorare la casa

Da sempre l’oro ha attratto l’Uomo che l’ha scelto come metallo ideale per i suoi gioielli e per indicare prestigio e ricchezza: ecco perché possiamo usarlo per decorare la casa dandole un aspetto unico ed esclusivo con poche “pennellate” scelte.

Perfetto assieme ad altri materiali

Decorare la casaL’oro ha da sempre rappresentato e incarnato valore e ricchezza, bellezza, trasmette una sensazione di opulenza e attira lo sguardo. Da un punto di vista stilistico e nell’ambito del design si accompagna e sposa con molti tipi di materiali e colori differenti. Se usato con stile e gusto, i suoi toni caldi conferiscono una sensazione invitante e accogliente. Usato in contrasto, sia dal punto di vista “tattile” (su tessuti o vetri), sia visivo (dal punto di vista cromatico) genera effetti eleganti che non passeranno inosservati.

Stile e misura nel decorare la casa

Possiamo scegliere di decorare la casa con l’oro ma dobbiamo stare attenti a non scivolare nel pacchiano: nessun vuole avere la sensazione di essere entrato in un albergo di Las Vegas quando in realtà cammina per casa propria o per la villa di un amico.Dobbiamo dare all’oro una presenza limitata, giocando sul contrasto, oppure lasciando che esalti i pregi di altri materiali e colori.

Decorare la casaLegno, pietra e oggetti d’antiquariato

Mobili e porte con sottili finiture d’oro sul legno risultano antichi e pregiati: il giallo caldo del metallo si sposa magnificamente con i toni naturali del legno. Ottimo per gli intarsi, si presta particolarmente a esaltare ripiani, maniglie o disegni. La pietra e l’oro sono protagonisti di una storia d’amore estetica che travalica i secoli e decorare la casa con contrasti di metallo giallo e pietra scusa è una scelta di classe: cornici d’oro a quadri e specchi sono ideali in un ambiente con pavimenti di pietra. Piccoli dettagli come orologi antichi o portafoto su un antico camino in pietra o sasso sono ottimi per dare una sensazione di lusso discreto, solidità e accoglienza. Oggetti d’antiquariato, scelti con attenzione e gusto possono con la propria semplice presenza, decorare una casa, completandone l’aspetto in modo molto raffinato.

La via giapponese

Esempio meraviglioso, elegante e sobrio, è quello dell’arte giapponese del “riparare con l’oro”, ossia l’arte Kintsugi. Si applica soprattutto alla ceramica e alla terracotta: quando un vaso, una scodella o una tazza si rompono, i frammenti vengono uniti con una colata di oro fuso. Il risultato finale è davvero sorprendente e decorare la casa con oggetti di quest’arte può essere davvero molto interessante. Per ulteriori informazioni è consultabile questo collegamento.

 

 

Immagine in apertura Creative Commons

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Rifugio del cuore

Un antico cascinale immerso nella verde quiete dell’Al...

Un biolago tra i pini, a due passi dal mare

È nel cuore della Maremma toscana, immersa in una pine...

Una villa veleggia verso Ortigia

Sul promontorio del Plemmirio, di cui parla Virgilio n...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Come i colori cambiano l’immagine di una casa

Lo studio Officina 8a rinnova gli ambienti interni di...

Ville&Casali su Instagram