Decorare la casa con tocchi d’oro

di Redazione Ville&Casali

Decorare la casa

Da sempre l’oro ha attratto l’Uomo che l’ha scelto come metallo ideale per i suoi gioielli e per indicare prestigio e ricchezza: ecco perché possiamo usarlo per decorare la casa dandole un aspetto unico ed esclusivo con poche “pennellate” scelte.

Perfetto assieme ad altri materiali

Decorare la casaL’oro ha da sempre rappresentato e incarnato valore e ricchezza, bellezza, trasmette una sensazione di opulenza e attira lo sguardo. Da un punto di vista stilistico e nell’ambito del design si accompagna e sposa con molti tipi di materiali e colori differenti. Se usato con stile e gusto, i suoi toni caldi conferiscono una sensazione invitante e accogliente. Usato in contrasto, sia dal punto di vista “tattile” (su tessuti o vetri), sia visivo (dal punto di vista cromatico) genera effetti eleganti che non passeranno inosservati.

Stile e misura nel decorare la casa

Possiamo scegliere di decorare la casa con l’oro ma dobbiamo stare attenti a non scivolare nel pacchiano: nessun vuole avere la sensazione di essere entrato in un albergo di Las Vegas quando in realtà cammina per casa propria o per la villa di un amico.Dobbiamo dare all’oro una presenza limitata, giocando sul contrasto, oppure lasciando che esalti i pregi di altri materiali e colori.

Decorare la casaLegno, pietra e oggetti d’antiquariato

Mobili e porte con sottili finiture d’oro sul legno risultano antichi e pregiati: il giallo caldo del metallo si sposa magnificamente con i toni naturali del legno. Ottimo per gli intarsi, si presta particolarmente a esaltare ripiani, maniglie o disegni. La pietra e l’oro sono protagonisti di una storia d’amore estetica che travalica i secoli e decorare la casa con contrasti di metallo giallo e pietra scusa è una scelta di classe: cornici d’oro a quadri e specchi sono ideali in un ambiente con pavimenti di pietra. Piccoli dettagli come orologi antichi o portafoto su un antico camino in pietra o sasso sono ottimi per dare una sensazione di lusso discreto, solidità e accoglienza. Oggetti d’antiquariato, scelti con attenzione e gusto possono con la propria semplice presenza, decorare una casa, completandone l’aspetto in modo molto raffinato.

La via giapponese

Esempio meraviglioso, elegante e sobrio, è quello dell’arte giapponese del “riparare con l’oro”, ossia l’arte Kintsugi. Si applica soprattutto alla ceramica e alla terracotta: quando un vaso, una scodella o una tazza si rompono, i frammenti vengono uniti con una colata di oro fuso. Il risultato finale è davvero sorprendente e decorare la casa con oggetti di quest’arte può essere davvero molto interessante. Per ulteriori informazioni è consultabile questo collegamento.

 

 

Immagine in apertura Creative Commons

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Atmosfere rural-chic

L’interior designer Gian Paolo Guerra elabora lo stile...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Emozioni azzurre sul Lago di Bracciano

A nord di Roma, la natura crea un quadro dalle sfumatu...

Un’isola che incanta

Simone Ciarmoli e Miguel Queda hanno costruito il loro...

Puglia contemporanea

L’intervento di restyling dell’arch. Giuseppe Milizia...

Ville&Casali su Instagram