Pubblicità
Pubblicità

Carte da parati a fiori sempre più trendy

di Redazione Ville&Casali

Carte da parati

Tornate di gran moda negli ultimi anni e molto richieste le carte da parati di ultima generazione sono la migliore risposta alle anonime pareti bianche.

Semplici da applicare e da rimuovere rispetto al passato sono realizzate con materiali di nuova concezione altamente performanti e super pratici e permettono di realizzare superfici facilmente igienizzabili che non temono lo sporco né tanto meno l’acqua.

Installate con colle e componenti completamente atossiche sono una valida alternativa ai rivestimenti da parete e anche in bagno trovano sempre maggiore impiego.

Carte da parati, la natura è la vera tendenza

Disponibili con una sconfinata gamma di decori e soggetti è però nelle stampe a tema natura che si esprimono al meglio, delineando una vera e propria tendenza.

Fiori di ogni tipo, ma anche foglie (di banano quelle più amate) e rami, più o meno stilizzati, adornano e completano pareti di ogni genere regalando ambienti decisi ed eterei al tempo stesso, abitati da una miscela equilibrata di romanticismo e modernità che piace trasversalmente.

Declinati su fondi neutri o su tonalità di colore più forti e decise, come l’azzurro o il verde, i temi vegetali sono ideali per zone notte e zone giorno dagli stili più disparati, impiegate per una o più pareti di uno stesso spazio possono far cambiare volto a un ambiente donando libertà, senso del contemporaneo e stile.

Come nell’immagine in apertura che mostra Paintillise la carta da parati realizzata su misura in vinile con retro in TNT di Wall&Decò. Disponibile con tre varianti cromatiche in questa soluzione coniuga sapientemente un delicato decoro di rose in un calibrato accostamento di azzurro, di verde e di marsala.

Disegnata da Studio Zero la collezione Domus II di Inkiostro Bianco è un elegante gioco grafico da parete in cui protagonista è un ramo di rose macro. Un decoro ideale per trasformare una normale parete in una vera e propria quinta scenografica.

Eterea e senza tempo la carta da parati The Severed Garden fa parte della linea Naturalis di WallPepper. L’intera gamma è realizzata con componenti ecologiche con base in cellulosa e fibre tessili completamente esenti da PVC.

Juliet di Tecnografica è disponibile in due varianti cromatiche: spring, in verde e rosa e silver, nei toni del grigio. Ideata per portare in casa un soffio delicato di primavera è composta da cellulosa e da speciali fibre tessili. Inoltre presenta inchiostri di stampa privi di solventi.

Secret Garden di London Art rimanda proprio all’idea di un giardino segreto. Disegnata da Valeria Zaltron è disponibile in tre varianti cromatiche, in questa è un soave gioco di ori fra sfumature di azzurro pastello.

Celebra l’India la carta da parati Diwali di Pierre Frey in cui in un mare di azzurro elementi vegetali, personaggi e figure allegoriche danzano giocosamente. In tessuto non tessuto è disponibile in due varianti cromatiche.

Le foglie di un grande banano decorano la superficie dello jacquard accoppiato con TNT Banano di Dedar. Realizzato con lato dall’effetto rafia, tinto in filo, è trattato per essere idrorepellente e ignifugo.

 

A cura di CLAUDIA SCHIERA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Atmosfere rural-chic

L’interior designer Gian Paolo Guerra elabora lo stile...

Le pensiline più belle

Bellhouse Pensiline è un’azienda specializzata nella r...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Una villa racchiusa in un colpo d’occhio

Ristrutturata dall’architetto Stefano Dorata con la co...

Arredare la casa con l’eleganza della pietra

Un nuovo concetto di rivestimento per interni ed ester...

Ville&Casali su Instagram