Pubblicità
Pubblicità

Made a Mano: il design artigianale della pietra lavica

di Redazione Ville&Casali

Il punto di forza è il colore e il decoro, ma anche la sapiente lavorazione della materia prima, che sia l’argilla o la pietra lavica, sono elementi molto importanti nella produzione di made a mano, l’azienda fondata circa venti anni fa a Caltagirone da Rosario Parrinello, oggi conosciuta in tutto il mondo per la qualità artigianale e l’uso della tecnologia nel mondo della ceramica e delle lavorazioni con la pietra lavica del vulcano Etna. A questa società si affidano architetti famosi come Matteo Thun e Renzo Piano, designer come Paola Navone o Palombi e Serafini, e tanti altri progettisti stranieri, come per esempio il designer francese Emmanuel Babled con studio a Lisbona. I lavori di questa impresa che Rosario Parrinello gestisce con i figli Fausto, Nico e Alessandro e con una ventina di collaboratori, oltre al suo indotto, vengono esportati per l’80 per cento e si possono trovare in un villaggio delle Maldive come in un ristorante di Boston o in un albergo di Dubai.

Rosario Parrinello, che abbiamo incontrato nella sua azienda nella zona industriale di Caltagirone, dove la ceramica è di casa da oltre 4000 anni, coltiva la passione per l’argilla da oltre 50 anni. Ha giocato e lavorato sin dall’età di 12 anni, come ragazzo di bottega con gli artigiani artisti di Caltagirone come Pino Romano, Gaetano Angelico e i professori Barrano e Ragona. Poi ha fondato la Bottega calatina, un’azienda di ceramiche tradizionali che ha via via reso più moderne. Negli anni Settanta si è appassionato alla pietra lavica che lo ha portato perfino in Corea per studiarne le caratteristiche e le potenzialità. Ma confessa che l’idea di muoversi in questa direzione gli è venuta da un incontro con Renzo Piano a Verona in occasione della importante era sulla casa Abitare il Tempo, in auge una ventina di anni fa. A Ville&Casali il designer siciliano spiega:

La scelta della pietra lavica non è semplice, su cento blocchi solo due o tre possono andare bene per la nostra produzione.

Poi bisognerà trasformarli in lastre omogenee, da tagliare secondo le esigenze. Per esempio, per realizzare i top delle isole delle cucine o per altre finalità, utili per selezionate aziende italiane che operano nel settore del designer. made a mano progetta e realizza per moltissimi architetti italiani e stranieri per offrire un prodotto manuale e su misura, irripetibile. I manufatti dell’azienda siciliana sono destinati a espandersi grazie anche a un nuovo stabilimento che consentirà di moltiplicare di otto volte alcune produzioni seriali. I lavori di questa azienda sono ricercati soprattutto per la loro bellezza ed essenzialità. Pino Scaglione, docente di architettura a Trento, vede nella fusione tra l’argilla e la lava di made a mano, la luce, il colore e la cultura di una terra antica, ovvero il paesaggio siciliano, la quintessenza della Mediterraneità. E definisce Rosario Parrinello un poeta designer.

 

 

Di Enrico Morelli

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Atmosfere rural-chic

L’interior designer Gian Paolo Guerra elabora lo stile...

Le pensiline più belle

Bellhouse Pensiline è un’azienda specializzata nella r...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Una villa racchiusa in un colpo d’occhio

Ristrutturata dall’architetto Stefano Dorata con la co...

Arredare la casa con l’eleganza della pietra

Un nuovo concetto di rivestimento per interni ed ester...

Ville&Casali su Instagram